Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L'ultimo saluto a Luca Colosimo

16/03/2015, 19:00

Dopo il minuto di raccoglimento tributatogli in tutti i campi della nostra nazione, una grande folla ha salutato oggi a Torino Luca Colosimo, giovane arbitro di Lega Pro tragicamente scomparso in un incidente stradale domenica scorsa di ritorno ad una partita appena diretta.
Erano presenti, oltre ai colleghi della Sezione di Torino e del CRA Piemonte Valle d'Aosta, i vertici dell'AIA con il Presidente Marcello Nicchi, il componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli, numerosi dirigenti del Settore Tecnico e degli Organi Tecnici Nazionali con il Responsabile della CAN A Domenico Messina e la commissione CAN PRO al completo guidata dal Responsabile Roberto Rosetti, amico e compagno di allenamenti di Luca di lunga data.
Una celebrazione intensa e partecipata, animata da numerosi ragazzi dell'oratorio parrocchiale che hanno testimoniato l'affetto verso Luca con numerosi canti festosi ed il lancio di palloncini, a significare che la tristezza per una così grave perdita deve essere sconfitta dalla gioia per aver conosciuto un uomo che amava la vita e trasmetteva questo suo entusiasmo a tutti quelli che incontrava facendosi sempre volere bene.
Prima del definitivo saluto, il momento più toccante della cerimonia con la fidanzata Stefania che ha fatto la promessa matrimoniale, che sarebbe diventata realtà nel prossimo mese di giugno.


IL RINGRAZIAMENTO DELLA SEZIONE

La Sezione “Canfari” di Torino nella persona del presidente Andrea Mazzaferro e di tutto il Consiglio Sezionale ringrazia quanti hanno voluto partecipare spontaneamente alla celebrazione in chiesa e porgere l’estremo saluto ad un ragazzo-atleta così estroverso e così speciale, com’è stato ampiamente descritto Luca. Un ringraziamento particolare a tutta la numerosa rappresentanza dell'AIA e a tutti quelli che sui social network hanno dedicato pensieri di grande affetto.
Un doveroso grazie di cuore va esteso a tutti coloro che hanno inviato, SMS, telegrammi, e-mail. Ne sono arrivati così tanti che non è possibile rispondere a tutti, ma, si sappia che, uno per uno, Andrea Mazzaferro li segnalerà personalmente ai familiari ed alla carissima Stefania.


(news aggiornata)

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente