Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Iniziato a Riccione il raduno della CAN Beach Soccer

Fabio Stelluti - 16/05/2015, 09:46

Si alza il sipario sulla nuova stagione della CAN Beach Soccer. I trentuno arbitri ed i nove osservatori sono radunati all'Hotel Mediterraneo di Riccione per preparare al meglio la nuova stagione del Beach Soccer nazionale e internazionale. Un turbinio di emozioni pronto ad esplodere e ad infiammare le spiagge di alcune delle località più cool della nostra penisola e non solo.
Un anno cruciale, come sottolinea il responsabile della CAN Beach Soccer Michele Conti, ottimamente coadiuvato da Alessandra Agosto e Gennaro Leone. Un anno importante perché i campionati al via saranno toccati da sostanziose novità regolamentari, che vanno a modificare gran parte delle regole, dal rettangolo di gioco al numero dei calciatori, dalla segnatura di una rete a falli e scorrettezze, e altro ancora. Modifiche al regolamento dovute al continuo sviluppo di questa disciplina, in crescita in Italia come in tutto il mondo. Un anno che sarà costellato da tanti appuntamenti internazionali, primo tra tutti i Mondiali in Portogallo che cominceranno il 9 luglio.
La CAN Beach Soccer comincia i lavori lanciando il leitmotiv che accompagnerà la nuova stagione: «Non smettere di sognare mai!». Un inno a credere in ciò che si fa e a mettere tutte le proprie competenze a disposizione del gruppo, per realizzare un sogno condiviso all'insegna dello sport e della passione. L'attenzione è stata posta fortemente sul concetto di team, una parola che in sole quattro lettere racchiude l'importanza di fare squadra, la capacità di mettersi in discussione e valorizzare il concetto di gruppo che lavora per un unico obiettivo. Gran parte della prima giornata di raduno è stata, quindi, dedicata al lavoro di aggiornamento regolamentare, dove Arbitri e Osservatori arbitrali si sono confrontati con il responsabile Conti, che con l'ausilio di filmati ha snocciolato buona parte delle novità portando esempi chiari che dissuadano qualsiasi perplessità.
Un allenamento pomeridiano sotto la guida del prof. Giuliano Compagnucci ha permesso poi di eseguire una seduta preparatoria in vista dei test atletici dell'indomani.
Interessante intervento della Dott.ssa Antonella Maglietta, del modulo bio-medico del Settore Tecnico: una serie di nozioni sulla corretta alimentazione, concetto che dovrebbe essere uno dei capisaldi di un atleta, impreziosite da tanti consigli che hanno tenuto alta l'attenzione di Arbitri e Osservatori.
La seconda giornata di raduno vedrà gli arbitri impegnati nella verifica delle proprie condizioni atletiche e, insieme agli osservatori, continueranno l'aggiornamento regolamentare. Saranno graditi ospiti, inoltre, il coordinatore del dipartimento Beach Soccer della LND Maurizio Minetti e il Comitato Nazionale AIA nella persona di Umberto Carbonari.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente