Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno del Settore Tecnico. Trentalange "Confrontarsi per crescere"

Federico Marchi - 09/08/2015, 15:50

“Una due giorni molto importante, perché sono state poste le basi per avviare quell'interscambio tecnico necessario per la formazione di arbitri, assistenti ed osservatori”. Così il Responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange ha commentato il raduno dei Moduli Formazione e Regolamento che si è svolto a Coverciano. “Ognuno di noi può contribuire alla crescita dei giovani - ha detto -. Questo può partire con le visite che i componenti del Settore Tecnico effettueranno in tutte le Sezioni, per poi allargarsi attraverso un confronto diretto e continuo. Per svolgere bene il lavoro di formazione è però indispensabile un costante aggiornamento”.
La seconda giornata è iniziata con la partecipazione una Santa Messa, celebrata presso la chiesetta di Santa Maria a Coverciano. Al rientro al Centro Federale, è stato proiettato un video dedicato ai concetti di squadra e di passione “Lavorando insieme ci si perfeziona”. E' poi ripresa l'attività legata ai filmati, con la visione di numerose situazioni di giuoco che sono state analizzate dai presenti sotto il profilo tecnico e disciplinare. Il responsabile del Modulo Formazione Luca Gaggero e di quello Regolamento Vincenzo Meli hanno quindi illustrato le soluzioni dei video quiz proiettati nella prima giornata di raduno. Molti i temi toccati dalla condotta gravemente sleale al fuorigioco, dai falli di mano ad episodi di violenza.
E' stata quindi simulata una lezione, sempre con l'apporto di filmati tecnici, come quelle che saranno effettuate in tutte le 210 Sezioni in Italia. Particolare attenzione è stata prestata anche alla capacità comunicativa di entrare in contatto con gli associati, tra cui i molti giovani arbitri appartenenti all'AIA, che si incontreranno durante le riunioni. “Fatevi apprezzare sempre sulla tecnica e sulla conoscenza puntuale del regolamento” ha precisato Trentalange.
Nel pomeriggio è giunta anche una gradita telefonata di saluto da parte del neo Commissario CAI Vincenzo Fiorenza, fino a poche settimane fa Viceresponsabile del Settore Tecnico. In chiusura è stato proiettato un video, curato dal Coordinatore Marcello Marcato, che ha ripercorso i momenti principali del raduno.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente