Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Coverciano, Nicchi e Presidente FIGC danno il via alla nuova stagione sportiva

21/08/2015, 19:45

Anche quest’anno il Centro Tecnico Federale di Coverciano è stato la sede del tradizionale incontro pre-campionato, l’occasione per entrare ufficialmente nella nuova stagione agonistica, a poco più di 24 ore dall’avvio degli stessi.
Nell'aula magna, oltre al numero uno degli arbitri italiani, Marcello Nicchi, e al Presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, erano presenti anche i presidenti di Lega A, Maurizio Beretta, e Lega B, Andrea Abodi. Con loro i componenti del Comitato Nazionale dell'AIA, 18 arbitri della CAN A (4 erano impegnati ieri sera in Europa League), i 26 della CAN B ed i rispettivi Responsabili delle Commissioni, Domenico Messina e Stefano Farina.
Il Presidente Nicchi, dopo aver introdotto un video dedicato alla preparazione svolta dagli Organi Tecnici Nazionali nelle scorse settimane a Sportilia, ha ribadito la linea dura che verrà applicata in campo in particolare contro gioco violente e proteste. “La garanzia che voglio dare - ha detto - a tutte le componenti federali è che la classe arbitrale è pronta: siamo una squadra, un gruppo ben coeso, e siamo preparati per la nuova stagione”.

IL VIDEO DELL’INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELL’AIA



“Gli arbitri rappresentano una figura determinante, sono il primo grado di giudizio e sostengono con il loro operato il gioco del calcio. La nostra è una classe importante e seria che ci permetterà di disputare un campionato in discesa”. Ha esordito il Presidente Federale, Carlo Tavecchio.

IL VIDEO DELL’INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA FIGC



All'incontro ha preso parte anche il commissario straordinario della Lega Pro, Tommaso Miele, al suo esordio a Coverciano.

In chiusura, presentate le due novità che accompagneranno - oltre, ovviamente, alla Goal-line Technology - gli arbitri in questa stagione: le nuove divise (sul petto oltre al logo dell'AIA ci sono tre fischietti simbolo delle tre finali mondiali dirette da arbitri italiani, Gonella nel 1978, Collina nel 2002 e Rizzoli nel 2014) e le nuove calzature firmate Diadora, rappresentata per l'occasione dal Responsabile Sport Marketing Alberto Zanotto; il nuovo sponsor di maglia, Eurovita, compagnia di bancassicurazione rappresentata dall'amministratore delegato Andrea Battista. Per le foto di rito, modelli d'eccezione: i tre arbitri internazionali categoria elite Rizzoli, Rocchi e Tagliavento. "Da quest'anno - ha ricordato Nicchi - l'Italia è il Paese con più arbitri nella fascia internazionale più alta grazie alla recente promozione di Orsato".


ph. Alessandro Cinque, per AIA - l’Arbitro

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente