Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Le decisioni del Comitato Nazionale, riunito a Coverciano

22/08/2015, 22:00

Il Centro Tecnico Federale di Coverciano ha ospitato il Comitato Nazionale a Firenze per la quarta riunione di questa stagione sportiva, a cui erano presenti tutti i componenti eletti e di nomina. La seduta del massimo organo di gestione dell'AIA ha preceduto la consueta conferenza stampa di inizio campionato, alla presenza dei massimi vertici della Federazione e delle Leghe calcio. Al termine della riunione, il presidente Federale Carlo Tavecchio è intervenuto brevemente per rivolgere un saluto istituzionale, al termine del quale l'intero gruppo dirigente ha raggiunto gli arbitri di CAN A e B ed i giornalisti nell'Aula Magna.
Tra i principali argomenti trattati, il sollecito alla FIGC per una piena applicazione delle nuove disposizioni in tema di contrasto alla violenza consumata ai danni degli arbitri, contenute nel comunicato ufficiale 104, come approvato dal Consiglio federale nel novembre 2014. L'iniziativa si rende necessaria perché ancora oggi non si ha notizia che la Federazione abbia provveduto a incamerare gli importi delle sanzioni pecuniarie comminate dagli organi di giustizia alle società coinvolte negli episodi di un fenomeno sociale inaccettabile e così deleterio per lo sport del calcio. Nel frattempo l'AIA ha provveduto a trasmettere alla Federazione il dettaglio dei rilevamenti che sono stati raccolti dall'Osservatorio sulla violenza ai danni degli arbitri.
È stata deliberata all'unanimità anche la variazione al budget 2015, principalmente relativa all'entrata delle prime due rate, previste dal contratto con lo sponsor ufficiale Eurovita Assicurazioni, da registrare nell'esercizio corrente. La somma andrà a sopperire a esigenze di funzionamento ma soprattutto a incentivare investimenti sulla formazione arbitrale, per prima quella impartita dagli Organi Tecnici Sezionali.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente