Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Tavecchio agli Organi Tecnici Sezionali: «Grazie per quello che fate»

Rodolfo Puglisi - 21/09/2015, 18:20

Seconda ed ultima giornata dell’Incontro degli Organi Tecnici Sezionali caratterizzata dall’intervento di due graditi ospiti: l’amministratore delegato di Eurovita assicurazioni, dott. Andrea Battista, ed il Presidente federale, Carlo Tavecchio.
Il primo ha illustrato il brand assicurativo ed i motivi che lo hanno spinto ad unirsi in un rapporto di sponsorizzazione nei confronti dell’Associazione Italiana Arbitri, che possiede una sua immagine di rilievo nel Paese ed all’estero, sia come struttura che nei singoli componenti. Una compagnia importante che lega il suo nome ad un’organizzazione nel mondo del calcio altrettanto importante.
Il Presidente Tavecchio nel suo intervento ha ribadito come alla FIGC competa un compito di controllo e di verifica affermando altresì: «Non ci occupiamo del mondo arbitrale perché in questo ambiente non ci sono problemi; e quando non ci si occupa di un problema vuol dire che non esiste il problema», rimarcando con piacere come nelle tristi vicende che hanno coinvolto alcuni personaggi gravitanti attorno al calcio in questa estate, non vi sono arbitri. Tavecchio ha poi ricordato come siano stati cambiati i regolamenti elettorali senza alcun tipo di speculazione ad personam, chiudendo davanti alla platea composta dai 210 Presidenti di Sezione («il motore dell’AIA, come affermato dal Presidente Nicchi, ndr), dai Presidenti dei Comitati Regionali e Provinciali, dagli Organi Tecnici Nazionali, dai vertici del Settore Tecnico, dai responsabili dell’Osservatorio sulla violenza ai danni degli arbitri (Filippo Capellupo), del Servizio Ispettivo Nazionale e del Servizio Informatico e Statistico, ringraziando per quello che l’AIA fa per il mondo del Calcio.
La giornata si era aperta precedentemente con l’intervento del componente del Comitato nazionale, Umberto Carbonari, relativo al rimborso spese subito per eventuali danni da atti vandalici. Quindi un momento di ringraziamento da parte del Presidente Nicchi alle cinque donne presenti in rappresentanza di altrettanti Sezioni.
A seguire il Vice Presidente Narciso Pisacreta è intervenuto, dapprima illustrando il Campionato Italiano per Arbitri di Calcio sui 10 km e le convenzioni con il Centro Universitario Sportivo Italiano e con il gestore telefonico TIM per l’applicazione di tariffe agevolate nei confronti delle strutture dell’AIA e di associati. Pisacreta ha quindi parlato delle molteplici funzioni del Presidente di Sezione: organo tecnico, organo associativo ed organo di rappresentanza dell’AIA sul territorio. In ultimo un opportuno passaggio sulla mission dell’AIA che si estrinseca nel reclutamento, nella formazione, nell’inquadramento e nell’impiego degli arbitri.
Spazio poi al Settore Tecnico, il cui Responsabile, Alfredo Trentalange, ha in pratica tenuto una lezione con l’ausilio di filmati, insistendo nei confronti dei Presidenti di Sezione nel suo auspicio che vengano trattati sempre più argomenti di carattere tecnico nelle riunioni sezionali. Oggetto dei filmati sono stati alcuni casi del cosiddetto “mobbing”, una sorta di una nuova strategia che sta sempre più prendendo piede, e alcuni episodi di fallo di mano, inerenti anche al Beach Soccer ed al Calcio a Cinque. Trentalange ha anche insistito nella necessità per gli arbitri di documentarsi ed avere sempre più maggiori informazioni. A questo proposito è intervenuto anche Nicola Rizzoli con l’asserzione che più si è informati, più si possono dare “risposte” adeguate in campo.
Il Vice Responsabile del Settore Tecnico, Guido Falca, ha poi parlato del Corso Arbitri Nazionale, che inizierà prossimamente, che fa parte per la 7ª stagione consecutiva del Progetto UEFA Convention, delle visite effettuate nelle varie Sezioni dai membri del Settore Tecnico e dell’apposito spazio sul sito dell’AIA dedicato a questo importante Organo dell’AIA, dove si può trovare anche un ampio campionario di quesiti tecnici. Il Coordinatore del Settore Tecnico, Marcello Marcato, ha poi, in sintesi, spiegato il DVD distribuito ai Presidenti, che contiene un’ampia gamma di filmati e la nuovissima versione del Regolamento.
Prima del pranzo le benemerenze date alle Sezioni per la gestione contabile o per l’attività dei revisori dei conti da parte del Servizio Ispettivo Nazionale. Un encomio particolare è stato poi consegnato da Pisacreta e Rizzoli al Presidente della Sezione di Saronno per l’associato Mauro Vito Mirabile, per essersi particolarmente distinto in un episodio di altruismo durante una gara da lui diretta, prestando soccorso ad un calciatore infortunato.
Il momento festoso è continuato con la consegna dei vari Premi nazionali da parte del Presidente Tavecchio.
Alla ripresa dei lavori prendono la parola Antonio Zappi, responsabile del SIN, e Simone Mancini, del neo istituito Servizio Informatico, per alcune informazioni sui rispettivi servizi forniti, mentre il Presidente Nicchi comunica che a breve si troverà in libreria il volume “Il fischietto e il pallone”, intervista al Presidente dell’AIA da parte di Carmelo Lentino, direttore della rivista “l’Arbitro”.
L’ultimo spazio è riservato ai vari quesiti da parte della platea di carattere associativo-organizzativo con le esaurienti risposte fornite da Nicchi, Pisacreta e dai vari componenti del Comitato nazionale.
La chiusura dei lavori è stata con l’esecuzione dell’Inno di Mameli, mentre sullo sfondo andavano proiettate delle suggestive immagini delle Frecce Tricolori, orgoglio italiano nel Mondo.

Nella foto in alto, da sn. Gialluisi, Iori, Zaroli, Pisacreta, Nicchi, Trentalange, Carbonari, D’Anna, Perinello.
Nelle altre foto: Pisacreta durante il suo intervento; Nicchi con le cinque donne presenti in rappresentanza delle proprie Sezioni; Nicchi insieme al dott. Battista di Eurovita assicurazioni; la consegna dell’attestato per Mirabile di Saronno; Tavecchio durante il suo discorso; Rizzoli con il dott. Battista; Tavecchio consegna il premio “Presidenza AIA” a Gubitosa, Presidente di Nocera Inferiore. In home page, il Presidente Tavecchio mentre parla alla platea.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente