Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Conclusa la tre giorni di raduno per arbitri e assistenti della CAN PRO

Giorgio Ermanno Minafra - 13/11/2015, 22:17

Ultimo giorno di raduno per l'intero gruppo disposizione della CAN PRO a Tivoli Terme. Mattinata di lavori sul campo di Villanova, dove gli arbitri sono stati suddivisi in due allenamenti diversi fra "designati" e "non designati", mentre gli assistenti hanno svolto i 5x30 e l'Agility Test. In tarda mattinata rientro in aula e lavoro congiunto con la visione dei filmati della nona e decima giornata di campionato, analizzati sempre dal Commissario Danilo Giannoccaro, avvalendosi dell'assistenza dei suoi componenti, specialmente nel caso di collaborazione e fuorigioco, onde evitare di dare linee guida differenti ai due organici. L'obiettivo resta infatti "parlare la stessa lingua, perché di Calcio noi ne capiamo e dobbiamo dimostrarlo sul terreno di giuoco, in ogni gara, anche in Coppa Italia e nella Primavera", il monito lanciato dal Commissario. L'entrare in campo scarichi comporterà errori, che si sviluppano anche per un mancato affiatamento del team arbitrale in sede di briefing, "ma noi siamo forti e questa situazione è molto migliorata di giornata in giornata e gli episodi parlano chiaro, ma non basta!", dice con forza Giannoccaro relazionandosi ai suoi ragazzi negli episodi che vengono analizzati.
Nel primo pomeriggio riunione dedicata solo agli assistenti, mentre gli arbitri cominciano a partire per raggiungere le località delle gare del sabato. Nelle ultime due ore di lezione, i Vicecommissari Renato Faverani e Sandro Rossomando analizzano episodi di collaborazione e fuorigioco, già visti mercoledì dagli arbitri, sui quali bisogna porre un'attenzione maggiore, per un raggiungimento di una maturità arbitrale totale. Confrontando le esperienze e gli highlights delle gare, si è avuto modo di avere una panoramica di tutte le situazioni all'interno di gioco e studiare ancora di più le tattiche delle varie società.
Appuntamento ora al raduno di metà campionato, con l'augurio di un continuo miglioramento delle prestazioni arbitrali, sulla scia di quanto visto e valutato in queste prime dieci giornate di campionato.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente