Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno Top Class CAN 5: prima assoluta per i video quiz

19/12/2015, 16:38

╔ iniziata presto, con l'effettuazione delle prove atletiche presso l'impianto sportivo "Attilio Ferraris" di Villanova di Guidonia, la giornata per gli arbitri Top Class della CAN 5. Nelle prime ore della mattinata, i direttori di gara hanno, infatti, svolto i previsti test fisici sotto l'occhio attento del Prof. Marco Lucarelli e degli Organi Tecnici presenti al campo. Soddisfatto il Commissario Massimo Cumbo del generale stato di forma dei propri arbitri, che hanno dimostrato di possedere un'adeguata preparazione atletica in vista dei prossimi ed imminenti impegni agonistici, a conferma della professionalitÓ acquisita dal gruppo in questi anni di lavoro.
Al rientro in hotel, dopo una breve pausa pranzo, la sessione tecnica in aula si Ŕ aperta con l'effettuazione, per la prima volta nel contesto di un raduno nazionale, dei video quiz interattivi: una novitÓ assoluta, fortemente voluta e studiata dal Commissario CAN 5 Massimo Cumbo e dal Coordinatore del Modulo Calcio a Cinque del Settore Tecnico Antonio Mazza, al fine di garantire ai direttori di gara una preparazione sempre pi¨ specifica, perseguendo la strada dell'uniformitÓ decisionale, alla ricerca di una crescita tecnica che passi anche e soprattutto attraverso il confronto e la sinergia tra le diverse componenti in seno all'AIA. La CAN 5 Ŕ da sempre all'avanguardia nella sperimentazione di nuovi mezzi per la crescita e la formazione dei direttori di gara: anche in questo caso, la predisposizione di modalitÓ operative che consentono a ciascun arbitro di mettersi alla prova ed essere valutato su dei filmati raffiguranti situazioni di gioco verificatesi nel corso delle gare dell'ultimissimo periodo, consente una valutazione precisa e concreta della capacitÓ e delle competenze acquisite da ciascuno.
Nello specifico, infatti, ogni arbitro ha potuto connettersi con il proprio pc o tablet ad un router e, accedendo ad un apposito portale con delle credenziali, visualizzare i 24 filmati, proposti in una sequenza casuale a ciascun utente, indicando direttamente sul proprio dispositivo la decisione tecnica e disciplinare ritenuta corretta. Le risultanze, ottenute ed analizzate in tempo reale, tengono conto della percentuale di risposte esatte, unitamente al tempo impiegato per assumere la decisione, fornendo cosý un ulteriore parametro valutativo alla Commissione. Viva soddisfazione per la riuscita del progetto: i video quiz somministrati dal Settore Tecnico costituiscono uno strumento importantissimo, un passaggio rilevante nel modo di pensare alla preparazione tecnica di alto livello e, di certo, un incentivo per i direttori di gara ad ampliare i propri ambiti di studio, conferendo all'approccio del match analysis ulteriore fondamento ed importanza.
Il pomeriggio Ŕ proseguito con l'analisi puntuale e precisa di alcune gare del massimo campionato e con un refresh degli aspetti tecnici, disciplinari e comportamentali che hanno caratterizzato maggiormente questo inizio di stagione: dall'attenzione da riservare ai contatti alti, alla necessitÓ di operare una prevenzione efficace verso le proteste ed i gesti impropri dei calciatori, stemperando le tensioni e, al tempo stesso, ponendo consistenza nelle decisioni assunte.
Verso le ore 20:30, a seguito di un pomeriggio di studio serrato ed intenso, Ŕ giunto in sala il Presidente della Divisione Calcio a 5, Fabrizio Tonelli, che ha voluto portare il proprio saluto ai direttori di gara, congratulandosi per il lavoro svolto ed augurando i migliori successi ai Top Class per il prosieguo della stagione sportiva. La serata Ŕ proseguita con la tradizionale cena, durante la quale gli arbitri giunti al loro decimo anno di permanenza nei ruoli nazionali hanno voluto omaggiare colleghi e commissione con un gradito presente, dando dimostrazione del bello spirito associativo e di comunanza su cui si fonda la CAN 5.
I lavori del raduno proseguiranno ancora domani nella mattinata, mentre, dopo pranzo, i direttori di gara lasceranno Tivoli verso le sedi di gara del week end.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente