Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Riccione le riunioni del Comitato Nazionale e del Consiglio Centrale

19/03/2016, 10:30

L'hotel Mediterraneo di Riccione ha ospitato una riunione itinerante del Comitato Nazionale, preparatoria allo svolgimento del Consiglio Centrale odierno. Argomenti cardine dei due meeting: l'applicazione delle nuove disposizioni federali sulla violenza contro gli arbitri, quindi delle modalitÓ di incameramento delle sanzioni pecuniarie a favore del Fondo di SolidarietÓ AIA, e la definizione dei numeri riguardanti gli organici arbitrali della prossima stagione sportiva.
L'occasione ha consentito di fare il punto sul cronoprogramma degli adempimenti regolamentari che seguono l'indizione delle Assemblee elettive sezionali, formalizzata dal Presidente dell'AIA lo scorso 29 febbraio, che si dovranno tenere entro il 15 giugno per eleggere i presidenti ed i delegati sezionali, andando a formare la base elettorale dell'Assemblea Generale per il rinnovo dei vertici nazionali associativi.
╚ stato preso atto di alcune sostanziali modifiche, decise dall'IFAB, del regolamento di gioco, inclusa l'introduzione della tecnologia in campo, con un periodo di sperimentazione almeno biennale, su cui si resta in attesa di ricevere la circolare applicativa. Naturalmente verrÓ predisposto un programma di riunioni, a cura del Settore Tecnico Arbitrale, per l'istruzione degli Organi Tecnici a tutti i livelli, prima che abbiano inizio i prossimi campionati.
Il Comitato ha espresso apprezzamento per l'aumentato livello della selezione tecnica nei corsi arbitri delle 210 Sezioni, che hanno prodotto circa 3.600 nuovi arbitri effettivi, rispetto ai 4.990 partecipanti al periodo formativo. Questo dato tendenziale sancisce, quindi, un innalzamento rilevante dello standard tecnico qualitativo della figura arbitrale.
╚ stato fatto cenno, infine, del piano pluriennale di ristrutturazione finanziaria della FIGC, proposto dagli Organi direttivi, che presenta una situazione deficitaria del budget di non facile soluzione, considerata la disponibilitÓ di risorse provenienti dal CONI e dagli sponsor commerciali, nonostante l'imminente impegno istituzionale del Campionato Europeo.

Durante i lavori del Consiglio Centrale, il Presidente dell'AIA ed i Componenti del Comitato Nazionale, hanno tracciato un bilancio delle attivitÓ sin qui svolte e le iniziative programmate per il futuro, soffermandosi in particolare su alcune novitÓ amministrative, organizzative e relative alla comunicazione. Oltre ad un ampio confronto con i Presidenti dei Comitati Regionali e delle Province di Trento e Bolzano, anche sul tema della violenza a danno degli arbitri, con particolare riguardo a quanto trattato giÓ in sede di Comitato Nazionale, vi Ŕ stata l'occasione per aggiornare i Come stato della giustizia domestica, con l'intervento dei Responsabili degli Organi di Disciplina. Il Comitato dei Garanti ha poi illustrato brevemente il contenuto della relazione sull'attuazione del Codice Etico nell'AIA, complimentandosi con i referenti territoriali per il lavoro svolto.
Spazio anche al Settore Tecnico che, assieme ai Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, ha intrattenuto i presenti anche sull'interpretazione di alcuni episodi accaduti recentemente.

(news aggiornata)

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente