Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il Presidente Nicchi al raduno CAN PRO "Soddisfatti del lavoro svolto"

Federico Marchi - 15/04/2016, 22:27

"Vi auguro di ottenere le più grandi e meritate soddisfazioni". Così il Presidente dell'AIA Marcello Nicchi ha salutato gli arbitri della CAN PRO nell'ultima giornata di raduno a Coverciano. "L'obiettivo è quello di finire il Campionato così come lo avete portato avanti fino ad oggi - ha proseguito - Il futuro riserverà un anno di novità anche per quel che riguarda la Lega Pro, con la quale abbiamo un ottimo rapporto, ma qualunque cosa avvenga noi a livello strutturale di organico siamo pronti. Si sta poi parlando di tecnologie e di un calcio italiano che si deve rinnovare".
Il Commissario Danilo Giannoccaro ha voluto ringraziare il Presidente Nicchi per essere intervenuto al raduno, come testimonianza tangibile di vicinanza dei vertici dell'AIA alla CAN PRO. Giannoccaro ha poi ripercorso il lavoro effettuato sia a livello atletico, con test e allenamenti, sia attraverso le riunioni in aula con i 78 arbitri presenti. "In questo raduno abbiamo insistito sul concetto della precisione tecnica, che dovrà essere l'obiettivo per questo finale di Stagione, con le ultime partite di Campionato e con le seguenti gare di Play Off e Play Out" ha ricordato il Commissario della CAN PRO.
"Quello che siete chiamati a dirigere è un Campionato importante - ha aggiunto il Presidente Marcello Nicchi - Sono soddisfatto del lavoro svolto fino ad oggi e sono sicuro che affronterete nel migliore dei modi il finale di Stagione Sportiva. La cosa più importante è la serenità arbitrale che porta ad assumere le migliori decisioni. I maestri che avete sono di primo piano. Mi piace vedere la grinta con cui Danilo Giannoccaro tiene le riunioni, con un'enfasi che sembra che diriga ancora lui le partite. Questo vuol dire che le cose che si dicono si sentono anche". Marcello Nicchi era accompagnato dal Presidente del CRA Toscana Matteo Trefoloni.
Una ventata di Serie A è stata portata anche dagli arbitri della CAN A Daniele Doveri e Giampaolo Calvarese, che sono intervenuti con un proprio personale saluto in apertura di riunione. La terza e ultima giornata del raduno si era aperta su uno dei campi di Coverciano dove si è svolto un allenamento collettivo, con la supervisione dello staff di preparatori atletici e dei medici e fisioterapisti del Settore Tecnico. Gli arbitri presenti sono stati divisi in gruppi per effettuare un lavoro differenziato in relazione agli impegni della domenica. Tornati in aula non è poi mancato un nuovo momento tecnico, con interventi dei vicecommissari Renato Faverani, Christian Brighi, Sandro Rossomando e Roberto Bettin, dedicato alla visione di filmati con un'esame tecnico e disciplinare delle diverse situazioni di giuoco mostrate.

Nella fotografia principale l'intervento del Presidente Marcello Nicchi. Nelle altre foto alcuni momento dell'allenamento, il saluto di Doveri e Calvarese, il Commissario Giannoccaro e il Presidente Nicchi, e la riunione finale.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente