Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Nicchi agli arbitri di Serie A “Sarà un’altra stagione eccellente”

Paolo Vilardi - 30/07/2016, 21:26

“La stagione appena trascorsa è stata ricca di soddisfazioni. Grazie al vostro impegno tecnico anche quella corrente si prospetta eccellente”. Il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi, giunto questa mattina a Sportilia, ha elogiato l’elite degli arbitri italiani, in questi giorni in raduno sul tratto appenninico che attraversa l’Emilia Romagna. Lo spunto è stato la squadra arbitrale reduce dagli Europei di Francia, che ha fatto onore a tutto lo sport italiano. E a proposito di Rizzoli la massima autorità dell’AIA ha inteso ricordare anche il Premio Internazionale “Giulio Campanati”, che il fischietto bolognese si è aggiudicato come miglior direttore di gara del Campionato europeo di calcio 2016, “riconoscimento che da ulteriore lustro alla nostra associazione”.
Nicchi ha quindi reso omaggio alla squadra della CAN A, capitanata da Domenico Messina, per l’ottimo lavoro che continua a svolgere, riconosciuto ovunque.
Dando un ordine cronologico al racconto dei lavori dello stage partiamo dai brillanti test atletici, il 5 x 30, l’Agility test e l’Ariet, sostenuti dagli assistenti nel pomeriggio di ieri. In serata, una volta in aula, sono stati trattati il grave fallo di gioco e la condotta violenta, ovvero le argomentazioni approfondite dal gruppo di lavoro B, con relatore Daniele Doveri e composto da Gianluca Rocchi, Paolo Mazzoleni, Paolo Valeri, Marco Di Bello, Fabiano Preti, Pasquale De Meo e Alessio Tolfo.
La mattinata odierna è iniziata con un allenamento defaticante per gli assistenti arbitrali, reduci dalle prove atletiche, e da una seduta a carichi ridotti per gli arbitri, propedeutica ai test pomeridiani.
Quindi tutti in aula per la prima riunione tecnica giornaliera, con all’ordine del giorno la gestione delle proteste, trattata dal gruppo di lavoro C, con Domenico Celi relatore e composto da Daniele Orsato, Marco Guida, Piero Giacomelli, Michael Fabbri, Alessandro Giallatini, Andrea Marzaloni e Stefano Del Giovane. L’esposizione, correlata dall’immancabile video analisi, ha sollevato un dibattito interessante, ma alla fine tutti su una linea comune anche per le situazioni più controverse riprodotte nei filmati, come le circostanze che vedono l’arbitro stemperare i momenti di tensione, la tempestività nell’esibire i cartellini, la giusta distanza tra direttore di gara e calciatori negli estemporanei colloqui sul campo, ecc.
E’ seguito l’intervento del Responsabile del Settore tecnico Alfredo Trentalange, impegnato anch’egli in questi giorni a Sportilia insieme alla sua squadra, che ha inteso salutare il drappello di arbitri e assistenti della massima serie. Quindi l’intervento del Presidente dell’AIA Marcello Nicchi, che come già rilevato, ha per l’ennesima volta riconosciuto l’encomiabile lavoro della CAN A, con il valore dei propri arbitri ampiamente riconosciuto in ambito internazionale.
Nel pomeriggio la gradita visita di Roberto Rosetti, project leader in Italia del progetto VAR (Video Assistent Referees), che lo stesso ha illustrato in aula; si tratta “di una sperimentazione dal vivo di gare con la video assistenza arbitrale per chiarire errori in situazioni determinanti della gara”. Potrebbe trattarsi di un’innovazione radicale per il calcio, che sarà sperimentata anche in altri sei Paesi, con un periodo di prova di due anni.
In serata gli arbitri sosterranno i test atletici.

In home page Marcello Nicchi insieme alla Commissione; In alto Marcello Nicchi e Alfredo Trentalange; In gallery gli assistenti durante i test atletici e alcuni scatti durante le riunioni tecniche.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente