Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Al via la Serie A: gli arbitri italiani pronti all’esordio, a Coverciano la presentazione

19/08/2016, 15:18

Si apre la stagione calcistica con il via al campionato di Serie A, previsto domani pomeriggio con l’anticipo Roma – Udinese allo Stadio Olimpico, ed il via ufficiale è stato dato questa mattina presso il Centro Tecnico federale di Coverciano, in occasione della chiusura del raduno degli arbitri della CAN A e CAN B. Alla presenza del Vice Presidente vicario della FIGC e Presidente di Lega Serie A, Maurizio Beretta, del Direttore Generale della FIGC, Michele Uva, del Presidente di Lega B (che prenderà il via la prossima settimana) Andrea Abodi, del Presidente AIC Damiano Tommasi, il n.1 dell’AIA Marcello Nicchi ha presentato la squadra dei fischietti di Serie A (22 arbitri, assenti oggi Tagliavento e Valeri, impegnati ieri in Europa League) e Serie B (26 arbitri) al lavoro già da inizio agosto a Sportilia.

“Siamo alla cerimonia inaugurale della nuova annata calcistica, che si preannuncia piena di innovazioni e di iniziative – ha commentato il Presidente dell’AIA, Marcello Nicchi– Gli arbitri sono un team di lavoro eccezionale ed il mio grande in bocca al lupo per la loro avventura va anche a tutti quei fischietti che non sono presenti qui oggi e che operano nei campi di periferia”.

“Abbiamo grande considerazione e dobbiamo molta riconoscenza alla nostra classe arbitrale – ha sottolineato il Vice Presidente vicario della FIGC e Presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta – Da quest’anno avremo l’opportunità di sperimentare anche alcune importanti innovazioni tecnologiche, come la VAR, che aiuteranno la ‘certezza del diritto’ e che rafforzeranno ulteriormente il ruolo dell’arbitro”. Tra le novità della stagione, c’è infatti l’avvio della sperimentazione VAR (Video Assistant Referees): l’Italia proprio con la Serie A farà parte delle competizioni selezionate dall’IFAB in 7 paesi (Australia, Brasile, Germania, Olanda, Portogallo e Stati Uniti), per testare il nuovo strumento approvato a Cardiff il 5 marzo che ha l’obiettivo di aiutare i giudici di gara nella valutazione di alcuni dei principali episodi della gara. La sperimentazione, che in Italia partirà comunque solo ad ottobre, avrà luogo nelle stagioni sportive 2016/17 e 2017/18 e al termine di questo biennio l’IFAB valuterà circa la decisione finale, attesa entro il 2019, per dare l’approvazione definitiva all’introduzione o meno dei VAR nel calcio.

Il Presidente della Lega B, Andrea Abodi, ha voluto augurare “buon proseguimento di lavoro ed i migliori auguri a Maresca e Pairetto, i due arbitri che hanno fatto il salto di qualità e che da quest’anno faranno parte della CAN A”.
“La classe arbitrale – ha concluso il Direttore Generale della FIGC, Michele Uva – è uno dei pilastri della Federazione, rinomata in tutto il mondo per la sua qualità. La Federazione rivolge grande attenzione verso il mondo dei direttori di gara e negli ultimi due anni abbiamo intrapreso un lavoro di stretta collaborazione.” Uva ha poi annunciato che a inizio settembre la FIGC ha invitato a Coverciano i Presidenti delle 54 federazioni europee in vista delle elezioni per il nuovo Presidente UEFA previste ad Atene il 14 settembre.

Sono intervenuti alla conferenza i membri del Comitato Nazionale dell’AIA, il Responsabile del Settore Tecnico dell’AIA Alfredo Trentalange, il project leader del progetto VAR in Italia Roberto Rosetti,i responsabili degli organi tecnici nazionali a cominciare dai designatori della CAN A e CAN B Domenico Messina e Stefano Farina.

Al termine della conferenza, il Presidente Nicchi e il Presidente Beretta hanno consegnato il “Premio Federale Giovanni Mauro” a Marco Guida, miglior arbitro della scorsa stagione secondo le valutazioni dei quadri tecnici dell’AIA.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente