Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Tivoli lo stage preparatorio della CAN PRO

Arturo D’Orsogna - 25/08/2016, 07:00

Per la seconda volta in questa stagione sportiva, gli arbitri appartenenti alla commissione CAN PRO si sono riuniti per una tre giorni di lavoro, formazione ed aggregazione. Dopo l’appuntamento di Sportilia, nei pressi di Santa Sofia, la sede prescelta è quella di Tivoli e più precisamente l’Hotel Duca D’Este, sede storica per i raduni di tutte le Commissioni Nazionali.
Il Commissario Giannoccaro, unitamente ai componenti Bettin, Brighi, Calcagno, Faverani, ed al Responsabile del Modulo Regolamento del Settore Tecnico, Meli, hanno accolto nel pomeriggio i 78 arbitri per l’apertura dei lavori. Prima di iniziare, Giannoccaro ha voluto rivolgere un pensiero alle vittime del terremoto verificatosi in queste ore.
Il pomeriggio è stato caratterizzato dalla visione di filmati riguardanti le prime gare ufficiali dirette in questa stagione, ovvero le gare di andata della Coppa Italia Tim e della Coppa Italia di Lega PRO. L’analisi svolta dal Commissario e da tutti i componenti è stata caratterizzata da un dialogo aperto e diretto con i ragazzi, riguardo tutti gli episodi inerenti le novità regolamentari introdotte dalla Circolare n. 1, ben studiata e analizzata nel precedente raduno a Sportilia.
Sorpresa per gli arbitri, la visita dei due componenti della Commissione arbitri della CAN B, Cristiano Copelli e Gabriele Gava, presenti in quel di Tivoli, presso un’altra struttura alberghiera per il raduno della stessa CAN B. Gava, presa la parola, ha ricordato ai ragazzi l’importanza del ruolo ricoperto da loro ogni qualvolta vengono designati in qualità di quarto ufficiale nelle gare del campionato cadetto. Il ruolo del quarto ufficiale è fondamentale perché rappresenta l’anello di congiunzione tra le due categorie, proprio perché permette ai ragazzi della CAN PRO di formarsi, quindi non bisogna sottovalutare l’incarico ricoperto.
In serata prima della fine dei lavori, tutti nuovamente in aula per le disposizioni tecniche e burocratiche e di segreteria.

Nelle foto:
Home Page: la platea degli arbitri.
Copertina: fasi delle visioni dei filmati.
1. Giannoccaro, Brighi e Faverani;
2. Giannoccaro e Gava;
3. Brighi e Copelli;
4. in aula per le disposizioni;
5. in aula per le disposizioni.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente