Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno CAN 5 a Sportilia. Al lavoro anche il secondo gruppo di arbitri

Lorenzo De Robertis - 04/09/2016, 22:41

Non conosce sosta il lavoro degli arbitri della CAN 5 impegnati nel raduno pre campionato che si svolge a Sportilia. Nella prima parte della mattinata i ragazzi del primo anno, coordinati dal Commissario Angelo Montesardi, hanno svolto delle esercitazioni pratiche sul terreno di giuoco per uniformare la gestualità e per comprendere al meglio i giusti posizionamenti durante le varie fasi.
Agli arbitri già presenti a Sportilia da venerdì scorso, a metà mattinata si sono aggiunti i colleghi del secondo gruppo che hanno provveduto prima a ritirare la dotazione di materiale tecnico e poi si sono sottoposti alle prescritte visite mediche.
Sul finire della mattinata una gremitissima sala conferenze di Sportilia ha seguito in maniera appassionata e partecipata la lezione tenuta dalla Dottoressa Eva Iorio che ha parlato ai ragazzi di alcuni aspetti “psicologici” legati alla prestazione arbitrale. Importanti i concetti legati alla “differenza fra concentrazione ed attenzione”, alla “cecità da disattenzione”, alle abitudini comportamentali che possono inficiare la prestazione arbitrale, all’ “organizzazione del tempo” e alla cattiva gestione del riposo. La Dottoressa ha concluso il suo intervento ribadendo il concetto che i livelli di attenzione sono sempre legati agli stati emozionali.
Interessante e prezioso è stato anche il contributo fornito dal Dott. Renato Giuffrida, Giudice Sportivo della Divisione Calcio a 5.
Nel primo pomeriggio, prima di congedare i ragazzi del primo gruppo, il Commissario Montesardi ha voluto regalare a tutti presenti una graditissima sorpresa. In collegamento web dalla Colombia sul maxi schermo di Sportilia si è materializzato Massimo Cumbo (ex responsabile della Commissione CAN 5 ed adesso impegnato con la FIFA ai mondiali di Calcio a 5) che, visibilmente emozionato, ha voluto salutare i suoi ex arbitri ed augurare buon lavoro a tutta la Commissione. Un grandissimo applauso dei ragazzi e di tutta la Commissione hanno salutato Massimo al termine del suo intervento augurandogli, con questo segnale di stima, un immenso “in bocca al lupo” per i suoi impegni internazionali.
Dopo un allenamento defaticante condotto come al solito dal gruppo dei preparatori atletici gli arbitri si sono ritrovati nuovamente in aula per l’inizio “ufficiale dei lavori”.
Il commissario Montesardi ha presentato la Commissione indicando per ciascuno dei componenti gli incarichi operativi. Il Coordinatore del Modulo calcio a 5 del Settore Tecnico Antonio Mazza, dopo aver portato agli arbitri il saluto di Alfredo Trentalange, Responsabile del Settore Tecnico dell’AIA, ha presentato Mauro Albertini, anche lui componente del Settore Tecnico che lo supporterà ed affiancherà nei lavori.
I lavori entrano nel vivo con le disposizioni tecniche del Commissario Montesardi e con l’analisi di episodi video estrapolati da situazioni reali e di diretta pertinenza degli arbitri e si concluderanno a tarda serata con la suddivisione dei ragazzi in gruppi di lavoro

Nella foto principale Massimo Cumbo in videoconferenza. Nelle altre fotografie: La segreteria della CAN 5; La Commissione con gli arbitri donna; La Dottoressa Iorio; Un momento dei lavori; Disposizioni tecniche in campo; Le visite mediche; Il gruppo.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente