Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La visita di Paolo Viola ed il convegno del 14 marzo

Fabio Gafforini - 28/02/2017, 09:00

Sezione di Brescia
Incontro atteso e sentito quello che si è tenuto venerdì 17 febbraio 2017 presso la sala conferenze della Confartigianato di Brescia. Ospite della Sezione “E.Schinetti” è stato il Vice Presidente del CRA Lombardia Paolo Viola che ha portato tra gli arbitri bresciani il progetto “Il CRA nella tua Sezione” per la seconda volta in questa Stagione.
Ad introdurlo è stato il Presidente di Sezione Matteo Palma, che ha informato gli associati bresciani su importanti appuntamenti: l’OA Day del 4 Marzo, ospitato per gli osservatori dell’area orientale della Lombardia proprio nei locali della sezione di Brescia, e il concentramento dell’11 Marzo; l’inizio del nuovo corso arbitri fissato per il 14 Marzo “Voi sapete cosa vuol dire essere arbitro, spiegatelo anche agli altri. Aiutate la Sezione a crescere”, questo l’invito rivolto alla numerosa platea di giovani arbitri. Ma la sorpresa più importante è l’evento organizzato per Venerdì 10 Marzo: “Alla scoperta del mondo arbitrale. Educare Attraverso lo Sport”, titolo della manifestazione aperta a tutte le scuole della Provincia di Brescia e che si terrà nel suggestivo Salone Vanvitelliano, presso la Loggia di Brescia, con ospiti Mauro Vivenzi e Alessandro Lo Cicero, assistenti bresciani in forza alla CAN , Andrea Gervasoni, Commissario CAN D, e Paolo Silvio Mazzoleni, arbitro CAN A. Questa iniziativa è volta a far conoscere cosa un arbitro fa nella sua vita, chi è l’arbitro nella vita di tutti i giorni.
Ha preso quindi la parola Paolo Viola, dando inizio ad un’interessante riunione con spunti politematici: l’apertura è affidata al dipinto “le due sorelle” di Renoir, esponente della corrente dell’Impressionismo. Questo perchè la corrente artistica in questione vide al suo interno artisti che si unirono in un movimento non legato ad un canone, votati alla ricerca della casualità; cosa che un arbitro non può permettersi di fare perché “Non tutto accade per caso”.
Anticipando la visione di filmati tratti dalle gare dei giovani partecipanti al progetto Junior Talent, Viola ha chiesto ai questi ragazzi cosa sia per loro l’arbitraggio: “L’arbitraggio è prendere decisioni sia dentro sia fuori dal campo” ha risposto Mattia, “E’ imparare a rispettare e far rispettare le regole” ha spiegato Paolo, “E’ il confronto con i colleghi durante gli allenamenti e i momenti in sezione” ha aggiunto Andrea. E’ apparso a questo punto sullo schermo la frase “E’ uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare”, che Viola ha usato per esplicare il suo pensiero citando il noto film “Per un pugno di Dollari”. In questa condizione, il target degli arbitri è quello di migliorare, continuamente: nell’approccio alla gara, negli interventi tecnici, che devono essere selettivi e tempestivi, sotto l’aspetto disciplinare e comportamentale. L’arbitro deve rendersi conto di essere in campo e di cosa gli succede intorno, “Perché l’arbitro è un direttore d’orchestra, detta i tempi, dice chi fa cosa, controlla i partecipanti alla gara”, ha aggiunto Viola. Da qui la visione dei filmati e il commento tecnico diventa un confronto soprattutto con i giovani associati bresciani: filmati di episodio con disomogeneità di valutazione, disattenzione da parte dell’arbitro che espelle un giocatore al posto di un altro, gestione delle panchine, gestione di proteste plateali con giocatore che calcia lontano il pallone, posizionamento dell’arbitro sul terreno di giuoco e conseguente credibilità delle decisioni prese. “Così l’arbitro, come un direttore d’Orchestra, ordinate tutte queste cose, da inizio alla sua performance”, frase cui ha fatto seguito il video dell’Angel City Chorale che canta la canzone “Africa” dei Toto. “Questo filmato non è a caso. In questa orchestra, come in un team arbitrale, ognuno ha il suo ruolo, ma tutti cooperano per lo stesso obbiettivo”, ha concluso Viola. Applausi scroscianti dalla platea, consueto omaggio consegnato all’ospite Paolo Viola, che la sezione ancora ringrazia per la passione e la voglio di fare trasmessa ai giovani arbitri in crescita.

Nella fotografia principale Viola e uno Junior Talent. Nelle altre foto: Paolo Viola, Vice Presidente CRA Lombardia; Gli associati Bresciani; Viola e Palma; Palma, Viola e la Platea.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente