Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il Futsal al centro di una riunione

Chiara Amicucci - 02/03/2017, 17:48

Sezione di Avezzano
Lo scorso 24 febbraio, presso i locali sezionali, sono stati graditissimi ospiti il responsabile del Calcio 5 Regionale Guido Alfonsi e il Mentor Mauro D’Antonio, quale rappresentante del Settore Tecnico.
Dopo i consueti onori di casa da parte del Presidente Fulvio Chiantini, è stato presentato, dallo stesso Mentor, il collega Roberto Giovarruscio, uno dei tre talent della corrente stagione sportiva, il quale ha raccontato la meravigliosa esperienza a Coverciano, avvenuta lo scorso fine settimana. Per tutti i giovani presenti, ha suscitato un grande interesse e voglia di crescere al fine di raggiungere lo stesso obiettivo.
Successivamente, è stato Alfonsi a prendere parola, il quale ha sottolineato l’importanza della Sezione per la formazione degli arbitri di Calcio a 5. Infatti, secondo l’ospite, la crescita dei giovani fischietti nasce prima tra i locali sezionali, poi nell’ambiente regionale fino a raggiungere la perfezione nell’ambito nazionale ed internazionale. Guido ha nominato i tre arbitri nazionali e i quattro regionali di Avezzano, prendendoli come spunto per chi avesse voglia di seguirli.
La parte centrale della riunione Tecnica si è svolta con la visione di due partite regionali di Serie C1: nella prima vi era un’ottima collaborazione tra i due colleghi mentre nella seconda meno. Quindi lo scopo è stato quello di far capire che quando vi è un grado di concentrazione estremo in entrambi i colleghi ogni evento viene controllato, niente sfugge e le decisioni vengono prese con la massima tranquillità e serenità. Mentre, quando la concentrazione viene meno, da un errore, grave o meno che sia, possono sorgere situazioni di gioco che rendono la gara tortuosa fino a sfuggire di mano. Secondo il responsabile del Calcio a 5, gare difficili non esistono se si adottano tutte le prevenzioni.
Alfonsi ha voluto chiudere con un motto, che per lui deve essere insito in ognuno di noi per raggiungere traguardi sempre più importanti: “Vince chi resiste!”.
Per concludere, gli ospiti hanno ricevuto un omaggio come ringraziamento per la loro presenza ed, a seguire, una cena goliardica con tutti gli arbitri avezzanesi del Futsal.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente