Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Sisma, Nicchi e Comitato Nazionale ad Amatrice "c'è voglia di ripartire"

11/03/2017, 20:30

"Il mondo dello sport deve dare tanta attenzione alle cose serie che capitano nella vita, lo sport è bellissimo ma serve soprattutto a dare un senso di solidarietà alla gente che soffre". Così Marcello Nicchi, Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, a margine dell’incontro con il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi.
In mattinata il numero uno dell’AIA, assieme al Vice Presidente Pisacreta, al Responsabile del Settore Tecnico Trentalange, ai componenti del Comitato Nazionale e al Rappresentante degli arbitri in attività, l'internazionale Nicola Rizzoli, si è recato nella cittadina in provincia di Rieti per testimoniare la vicinanza dei fischietti italiani alle popolazioni colpite dal terremoto.
“Abbiamo tanti progetti in atto - continua - La Figc si sta muovendo, così Fifa, Uefa, arbitri e calciatori, si tratta di un aiuto vero per quella che potrà essere la ricostruzione di questo Paese. Lo sport coinvolge parecchia gente, giovani, meno giovani, scuole, e lo sport si può permettere di dare un contributo reale dal punto di vista economico-finanziario - ha aggiunto Nicchi -. E’ più importante dare un contributo qua che comprare un calciatore in più”.
Una visita anche per dare un aiuto concreto con una donazione a due dei centri del Lazio tra i più colpiti dal sisma che lo scorso anno ha devastato il centro Italia. La delegazione, infatti, dopo la visita alla “zona rossa”, ha raggiunto anche il Comune di Accumoli.
“Qui c'è grande voglia di ripartire ma servono segnali concreti e ci vuole tanto tempo - ha detto Nicchi dopo aver incontrato Pirozzi -. Ripartite vuol dire che la gente non va via. Va fatto sapere a tutti che se apre qualcosa qui, un bar, una pizzeria, bisogna venire qui a consumare. Bisogna far capire a questa gente che la vita continua”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente