Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunione con Nino Santoro, Assistente CAN B

Valentina Scalzo - 10/04/2017, 09:49

Sezione di Enna
Una serata assolutamente entusiasmante, che ha visto Antonino Santoro deliziare la Sezione durante la seconda Riunione Tecnica del mese con una lezione magistrale dai profondi significati etici e tecnici. Accompagnato dal suo Presidente sezionale Cirino Longo, è stato proprio quest’ultimo a iniziare, complimentatosi con il nostro Presidente Giuseppe Di Gregorio e mandando il suo personale in bocca al lupo ai ragazzi. Ha rimarcato e sottolineato poi il buon rapporto che vi è tra le due Sezioni e l’impegno, da parte sua, di consolidare la collaborazione tra le stesse, prima di cedere il passo a Santoro.
Antonino Santoro, appartenente alla Sezione di Catania, è in organico alla CAN B come Assistente Arbitrale; inizia la sua carriera arbitrale esattamente l’8 marzo 1997, ed è proprio da quel giorno che a molti momenti difficili si sono succedute grandissime soddisfazioni: tra le più recenti, la seconda designazione stagionale in Serie A, che lo motiva ancor più a dare il meglio ora più che mai.
Attraverso l’ausilio di alcune slides, ha in primo luogo intimato ad aver rispetto per l’Associazione e di riporre fiducia negli Osservatori Arbitrali, e chiaramente nei confronti di tutti coloro che, all’interno della Sezione, possiedono un’esperienza di gran lunga maggiore, il cui scopo è quello di far crescere gli associati più giovani accompagnandoli nel loro processo di crescita tecnica e umana. Ci si propone dunque di instaurare un dialogo tra le parti, affinché si possa riempire “il secchio dell’esperienza” attraverso preziosi consigli che si è riusciti ad interiorizzare e a fare propri.
Nino, durante la sua esposizione, ha inoltre posto all’attenzione degli associati l’importanza di un’ottima preparazione atletica, da affinare e potenziare attraverso gli allenamenti e da sfruttare durante una partita. Assumere un corretto posizionamento e spostamento, ad esempio, consente di valutare con maggior lucidità ogni situazione di gioco. A questo proposito, ha considerato l’allenamento – mentale questa volta - come un tassello necessario e fondamentale per edificare i propri successi e per controllare quell’aspetto emotivo che condiziona, in positivo e anche in negativo una prestazione.
Altro punto focale della riunione la triade concentrazione - determinazione - continuità. Esse, insieme alla capacità di aspettarsi l’inaspettato, permettono di stare sempre sul pezzo, facilitando sia la lettura di casistiche particolari, sia l’individuazione di cruciali momenti chiave che possono giocare a nostro favore durante tutta la durata del match, dal primo all’ultimo secondo. A supporto delle sue parole, Nino ha mostrato svariati video inerenti episodi che lo riguardavano in prima persona ma non solo, difatti ha sviscerato una casistica dopo l’altra, interagendo coi presenti circa la giusta decisione da prendere e cosa ha portato invece ad agire non correttamente in altre occasioni.
Infine, ha esortato i ragazzi a non accontentarsi mai e a coltivare i propri obiettivi e i propri sogni giorno per giorno, poiché sarà necessario lottare per ottenere le cose più belle, e lottare ancor più duramente per tenerle strette, dichiarandosi emozionato e felice di aver avuto la possibilità di poter tenere una Riunione Tecnica nella nostra Sezione.
Al termine dell'intervento Nino ha donato una sua divisa di gara firmata alla Sezione, che ha a sua volta ricambiato questo prezioso dono con un omaggio ai due cari ospiti. La serata si è infine conclusa con un momento conviviale in pizzeria.

Foto
01: Nino Santoro regala la sua divisa al presidente Giuseppe Di Gregorio;
02, 03, 04: Nino Santoro in alcuni momenti della Riunione Tecnica da lui tenuta;
05: Nino Santoro scrive una dedica alla sezione prima di regalare la propria divisa;
06: Nino Santoro, Cirino Longo e Giuseppe Di Gregorio.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente