Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La lezione di Angelo Montesardi della CAN 5

19/04/2017, 17:45

Sezione di Reggio Calabria
Alla riunione tecnica obbligatoria plenaria dello scorso 3 marzo, svoltasi presso la sala del Consiglio Regionale, la Sezione di Reggio Calabria ha avuto il piacere di ospitare Angelo Montesardi, attuale Responsabile della CAN 5. Alla presenza di una nutrita platea di associati vogliosi di ascoltare la lezione tecnica di Angelo, il padrone di casa, Presidente Francesco Catona, ha ringraziato l’ospite d’onore per aver accettato l’invito e ha dato il benvenuto ai presenti in sala provenienti anche dalle altre province calabresi e dalla provincia di Messina.
Francesco ha subito "passato la parola" a Stefano Archinà per il primo intervento della serata. Stefano, attualmente componente del Comitato Nazionale, ha innanzitutto portato i saluti del Presidente Nicchi e del Comitato Nazionale, per poi ricordare la vicinanza di Angelo alle Sezioni: un progetto, quello che vede arbitri e dirigenti nazionali visitare le Sezioni del Bel Paese, voluto fortemente negli ultimi anni dai vertici dell’Associazione, che ha riscosso molto successo e che è «un’ennesima occasione di crescita».
Presente in prima fila anche il Settore Tecnico, rappresentato dal Vice Responsabile per l'Area Sud, Francesco Milardi, la Responsabile dell’area tecnica del Calcio a 5 sezionale, Titty Morello, ed i tre arbitri CAN 5 reggini, Alessandro Merenda, Carmelo Loddo e Fabrizio Schirripa.
Il Presidente Catona ha reso omaggio a un associato reggino, Giuseppe Cilea, in quanto «arbitro più anziano non solo della nostra Sezione, ma dell’intera regione Calabria». L’ex Presidente Cilea, commosso per il lungo e scrosciante applauso che gli è stato dedicato dalla platea, ha ringraziato sottolineando: «Sono fiero di essere un vecchio arbitro».
Arriva il momento dell’ospite d’onore che viene presentato da una videoclip appositamente preparata, in cui sono stati ripercorsi gli anni di Angelo all’interno dell’Associazione, prima in qualità di arbitro e poi in veste di dirigente. Il commissario Montesardi ha portato ai presenti i saluti della “sua squadra” e, con passione e precisione, ha presentato il mondo della CAN 5 e del Futsal italiano. Sempre brillante e coinvolgente, durante la sua esposizione, Angelo ha fatto uso di slide multimediali grazie alle quali è stato possibile apprezzare la mole di attività svolte durante l’anno dalla Commissione. Sono stati presentati gli strumenti che la CAN 5 mette a disposizione dei suoi arbitri, quali il Portale CAN 5: «Uno strumento straordinario, in cui gli arbitri visualizzano tutto, con la massima trasparenza». Angelo ha coinvolto i numerosi ragazzi presenti in sala, che rispondevano entusiasti, per il match analisys, ovvero per l’interpretazione di eventi accaduti durante gli incontri arbitrati dai colleghi in forza alla CAN 5.
Prima del saluto finale di Angelo, il Presidente Catona ha voluto omaggiare anche un giovane della Sezione di Reggio che, recentemente, è stato suo malgrado protagonista di uno spiacevolissimo episodio di violenza che lo costringerà a restare fuori dai campi di gioco per potersi dedicare alla necessarie cure mediche.
Angelo ha concluso il suo intervento con una frase significativa, rivolta perlopiù ai giovani arbitri, che ha suscitato emozioni forti nei presenti: «Ricordate bene, voi avete qualcosa in più rispetto ai vostri coetanei, una marcia in più, una passione che vi accomuna e che vi permette di maturare; il fatto che siate qui stasera così numerosi a parlare di regole ne è la prova. Badate bene: non importa se alla fine della carriera arbitrale sarete o meno riusciti ad arrivare sulla luna, avrete comunque fatto un meraviglioso giro fra le stelle! E non è da tutti...».
Al termine della riunione la serata è proseguita in un noto locale di Reggio Calabria, ove si sono trascorse ore conviviali in allegria ed in buona compagnia.

Nelle immagini alcuni momenti della riunione tecnica e qualche foto di gruppo.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente