Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La visita di Racano della CAN 5

Albino Lumare - 21/04/2017, 17:42

Sezione di Crotone
Una lezione con un ospite del Futsal che è stato in grado di trasmettere ai partecipanti un’eccezionale carica motivazionale, un momento di crescita sotto tutti gli aspetti, dal lato umano a quello prettamente tecnico e associativo.
Salvatore Racano, Vice Commissario della CAN 5, l’Organo Tecnico che designa il Calcio a 5 nazionale, lo scorso 31 marzo è stato ospite della Sezione di Crotone, dove ha portato un bagaglio di esperienza straordinario. «La conoscenza del regolamento è essenziale – ha detto nelle prime battute dell’incontro - ma non dimentichiamo che in campo scende l’uomo. Sul terreno di gioco portiamo quindi ciò che siamo, ciò che la vita ci insegna quotidianamente».
Procediamo con ordine e partiamo dall’introduzione del Presidente sezionale Natale Pino Colella, che dopo i saluti di rito ha sottolineato le attenzioni che il presidio arbitrale crotonese sta riservando al Futsal negli ultimi tempi, indirizzando verso questa disciplina un cospicuo numero di ragazzi appena reclutati. Quindi la presentazione dell’ospite, con l’ausilio di un apprezzatissimo video che ha ripercorso la sua carriera arbitrale, realizzato da Giuseppe Elia e Paolo Fiumara.
Ha quindi preso il via la lezione di Racano, che ha esordito rimarcando lo spirito associazionistico che movimenta l’AIA, elevandolo ad una bella storia d’amore tra un uomo e la sua passione. E a proposito di storia d’amore si è rivolto a Mario e Cristiana, due ragazzi arbitri seduti in platea che hanno iniziato un legame più forte di una semplice amicizia, proferendo loro delle frasi che rendono in pieno l’idea del suo discorso: «Il vostro sarà un rapporto a tre, voi due e l’AIA, come lo è stato per tutti e lo sarà per chi coltiva il nostro hobby».
L’intervento del Componente della CAN 5 è proseguito gratificando la Sezione di Crotone per i tanti giovani presenti all’incontro, riservando complimenti per quanti si sono fino ad oggi prodigati nella non facile opera di reclutamento, tra cui il Vicepresidente Francesco Livadoti e il promettente arbitro nazionale del Calcio a 5 Ferruccio Prisma.
Nella parte tecnica Racano ha evidenziato gli sviluppi del Futsal negli ultimi anni, soffermandosi sulle principali differenze con il Calcio, tra cui la velocità del gioco e il conseguente approccio nel modo di arbitrare. Durante l’esposizione ha mostrato varie slide, in cui erano riprodotte alcune situazioni in campo, accuratamente selezionate e catalogate, che richiedevano l’applicazione delle Regole del gioco, sollecitando il confronto con i presenti sugli eventuali provvedimenti tecnici e disciplinari che il caso richiedeva.
La lezione tecnica è risultata molto importante per l’ulteriore crescita arbitrale degli arbitri nazionali del Calcio a 5, che nell’uditorio erano diversi, anche provenienti da altre Sezioni. Al contempo ha arricchito notevolmente le competenze di quegli associati che allo stato operano in questa disciplina in ambito locale e regionale. Un relatore, insomma, che ha fatto breccia nel cuore degli arbitri crotonesi e non, appartenente a una “squadra”, quella guidata da Angelo Montesardi, che sulle orme del recente passato sta proiettando la classe arbitrale italiana ai vertici del Futsal internazionale.
Tra i presenti alla riunione il Componente regionale Ercole Vescio e il Presidente della Sezione di Catanzaro Francesco Falvo, amici di vecchia data dell’ospite.
A margine dell’incontro Racano ha omaggiato gli associati crotonesi con una maglia da allenamento e alcuni gadget, augurando “buona fortuna” a tutti. Con un pizzico di emozione ha ringraziato il Presidente Colella per l’accoglienza e ha concluso con quest’auspicio: «Spero di tornare presto a Crotone; intanto voi inviateci quel materiale umano di cui abbiamo tanto bisogno».
Nello scambio di omaggi gli arbitri di Crotone hanno donato all’ospite alcune creazioni dell’orafo crotonese Michele Affidato, ormai famoso nel panorama internazionale. Il convivio serale ha concluso una bella giornata servita agli associati per incrementare il proprio bagaglio tecnico e per rinforzare lo spirito di aggregazione che contraddistingue la grande famiglia arbitrale.

In alto una foto di gruppo.
In gallery:
- Natale Colella, Ercole Vescio, Salvatore Racano e Francesco Livadoti;
- altra foto di gruppo;
- la torta celebrativa dell’evento.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente