Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Festa con il Presidente Nicchi per i 90 anni della Sezione

Angelica Triossi - 27/04/2017, 13:00

Sezione di Legnano
Tutto è pronto ormai per i festeggiamenti. La Sezione di Legnano dell’Associazione Italiana Arbitri entra nella storia con i suoi novant'anni di passione e dedizione per l'arbitraggio e il giuoco del calcio. Nell’incantevole cornice del palazzo "Leone da Perego" a Legnano, associati, ospiti e giornalisti sono pronti a vivere una delle ricorrenze più significative nella storia della Sezione.
Tra i tanti e importarti ospiti il più atteso è Marcello Nicchi, il Presidente Nazionale dell’AIA, che arriva accompagnato da Alberto Zaroli del Comitato Nazionale, dal presidente regionale Alessandro Pizzi, oltre al presidente sezionale Giuseppe Lattuada, accolti nel giardino esterno dell’edificio da alcuni figuranti in vestiti d’epoca medioevale, in ricordo della storica battaglia di Legnano che ogni anno viene rievocata e celebrata con la sagra del Carroccio. Presente tutto il Comitato Regionale Arbitri lombardo, numerosi presidenti sezionali e ospiti esterni, tra cui Maurizio Tripodi assessore allo sport del comune di Legnano, padrone di casa della bella struttura che ospita l’evento.
Dopo il breve saluto di benvenuto del presidente Giuseppe Lattuada viene proiettato un video celebrativo che ripercorre e ricostruisce la storia della sezione, dalla sua fondazione nel 1927 ai giorni nostri, attraverso foto d’epoca e la testimonianza di colleghi giovani e meno giovani che hanno contribuito a mantenere vitale e solida la realtà legnanese. L’applauso convinto e prolungato dei presenti dopo la proiezione è il meritato premio alla bravura e all’originalità dei giovani colleghi che hanno approntato il video. Seguono gli interventi di Pizzi, Zaroli e quello tanto atteso di Marcello Nicchi che ha sottolineato come l'Associazione Italiana Arbitri sia prima di tutto una grande famiglia che nel tempo si è evoluta, che non dimentica il passato, chi ha avuto la splendida idea di creare l’AIA e ha insegnato a camminare con uno sguardo sempre proiettato verso il futuro per migliorarsi, facendo tesoro anche degli errori. E per restare in tema, giocando con l’anniversario legnanese, “Se la paura fa novanta è proprio di essa che non abbiamo bisogno - rileva Nicchi - Nessun arbitro deve avere paura e preoccuparsi di far sapere chi è, di prendere delle decisioni e di fare il suo dovere, perché sempre sarà protetto e sostenuto dall'Associazione”.
La cerimonia prosegue con la consegna a ospiti e autorità di targhe ricordo dell’evento da parte del presidente Lattuada che ottiene a sua volta un riconoscimento per i 90 anni della sezione e i suoi personali vent’anni di presidenza dai delegati provinciale e regionale della FIGC –LND ospiti in sala.
La manifestazione si è conclusa con la cena di gala in un vicino ristorante, caratterizzata da un clima conviviale e sereno, con il presidente Nicchi sottoposto a un vero “tour de force” di foto ricordo con gli associati a suggello di una bella giornata che ha celebrato un importante traguardo sportivo della Sezione legnanese, commentato così dal Presidente Nazionale: “90 anni di storia sono tanta roba, veramente tanta roba”.

Nella foto principale Nicchi-Zaroli-Lattuada e CRA lombardo. Nelle fotografie in gallery: Lattuada-Nicchi; Nicchi-Lattuada con associati legnanesi; Nicchi-Zaroli-Pizzi-Lattuada con presidenti sezionali; Pizzi-Nicchi-Zaroli-Lattuada con figuranti Carroccio; Pizzi-Zaroli-Lattuada-Nicchi al taglio della torta; Un momento dell'incontro

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente