Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Benevento il Raduno Playoff e Playout

Giovanni Aruta - 04/05/2017, 10:23

CRA Campania
Un giorno intenso vissuto a Benevento per la classe arbitrale campana, soprattutto per i diciotto arbitri, i ventisei assistenti arbitrali e i cinque osservatori che fanno parte dell’organico di Eccellenza. Insomma un raduno per capire chi andrà avanti. Come al solito il Presidente regionale Virginio Quartuccio ha idee chiare: «Va avanti chi merita, di questo potete essere certi».
Subito test atletici al campo Mellusi di Benevento, resi possibili grazie al sapiente lavoro del preparatore atletico Oreste Rocchetti. Nel pomeriggio gli arbitri si sono trasferiti presso la sala Congressi del Museo MUSA località Piano Cappelle, a pochi chilometri dalla città sannita. A seguire test regolamentari del Settore Tecnico presenti Giovanni Pentangelo e Salvatore Russo. Entrambe le prove hanno soddisfatto la Commissione regionale.
A metà pomeriggio analisi delle schede tecniche delle visionature e dei voti di ciascun arbitro con il responsabile Virginio Quartuccio: è stata effettuata una autovalutazione e un raffronto con quanto scritto nelle relazioni di fine gara, permettendo una crescita umana e tecnica a ciascun diretto interessato. Analogo lavoro in un’altra sala per il gruppo osservatori con il componente Ciro Pegno, al fine di migliorare la stesura dei referti. Poi, riunione congiunta con la visione di tutti i filmati raccolti per ciascun arbitro nel corso della stagione al fine di rendere chiaro a tutti l’uniformità di pensiero tecnica e disciplinare, evidenziando i concetti espressi fin da inizio stagione, in un dialogo costruttivo fra le parti e accrescendo la cura del dettaglio necessario per affrontare al meglio il passaggio alla CAI per gli arbitri di Eccellenza, mentre per gli assistenti arbitrali quello della CAN D.
Chiusura affidata al presidente regionale Virginio Quartuccio che ha visto crescere i suoi ragazzi: «Siete stati eccezionali finora, avete dato il massimo. Abbiate un vulcano dentro, ma siate tranquilli fuori. Non arrendetevi mai, ora c’è da mettere in gioco con questi play-off il vostro nome, quello della vostra Sezione e soprattutto quello del CRA. Siatene orgogliosi, capaci e determinati».
In tarda serata è terminato un raduno ricco di emozioni tra gli arbitri. Una giornata di crescita e di confronto.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente