Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Orsato: "Arbitrare, la passione della nostra vita"

Stefano Galimberti - 04/05/2017, 13:49

Sezione di Seregno
Grandissima serata per gli associati della Sezione di Seregno quella del 18 Aprile, serata che verrà ricordata a lungo, grazie alla presenza del collega internazionale Daniele Orsato, appartenente alla Sezione di Schio, considerato oggi uno dei massimi esponenti della classe arbitrale non solo in ambito italiano, ma a livello mondiale. Basti pensare ai numeri di Daniele (175 gare dirette in serie A e 17 in Champions League) e alla difficoltà delle ultime 3 gare per cui è stato designato prima della visita in Brianza (Napoli-Juventus, Borussia Dortmund-Monaco, Inter-Milan).
La risposta degli associati seregnesi non si è fatta mancare con i posti a sedere della sala sezionale di piazzale Olimpico riempiti completamente e molti colleghi in piedi a seguire la lezione.
Ma la serata è partita ben prima della riunione tecnica obbligatoria: Orsato, infatti, si è dimostrato estremamente disponibile ed ha svolto anche una sessione di allenamento sulla pista dello Stadio Ferruccio, durante la quale ha avuto occasione di chiacchierare con gli associati.
Al termine della parte atletica, tutti in aula per la lezione tecnica. Qui, dopo un breve momento di presentazione con un video creato da alcuni giovani colleghi, Daniele ha preso la parola con un discorso molto carico a livello emotivo.
Diverse “pillole” sono state lasciate agli associati, passaggi che sicuramente resteranno impressi nella memoria dei ragazzi: “la passione per l’arbitraggio deve essere qualcosa che ruota intorno alla nostra vita, alla famiglia, al lavoro, allo studio, alle relazioni di tutti i giorni; queste ultime costituiscono il campo da calcio, l’arbitraggio la pista che vi sta intorno”.
Un altro passaggio chiave del suo discorso è stato incentrato sui sacrifici necessari per coltivare questa passione. “Partite da zero, dovete crescere, arrivate ad essere i migliori a livello sezionale e venite promossi al CRA, un livello più elevato da dove ripartite ancora da zero, con l’obiettivo di arrivare ad essere di nuovo i migliori e salire di un altro gradino”, queste le parole usate da Orsato, il quale ha affermato anche che questo è un percorso sicuramente lungo, in cui bisogna lottare, guardare chi è più avanti di ciascuno di noi e chiedersi “cosa ha in più di me?”.
Nella serata, Daniele Orsato ha utilizzato anche dei video contenenti episodi di gare da lui dirette, per fornire un valore aggiunto in quelle situazioni che ogni giorno possono accadere sul terreno di giuoco. “In campo non dovete essere pigri, ma attuare un comportamento attivo, il segreto è fare prevenzione; spesso i calciatori mi ritengono un rompiscatole perché in campo parlo, parlo e ancora parlo, ma per me questo significa attenzione ai dettagli e evitare inutili polemiche. Siamo essere umani e come esseri umani tutti sbagliamo: l’arbitro più bravo non è quello che non sbaglia mai, perché non può esistere, ma è colui che sbaglia di meno e negli errori si fa comunque accettare”.
Ma quale è il segreto di tutto ciò? Daniele risponde così: “la prevenzione costante con i calciatori, l’utilizzo di un metro di giudizio giusto e coerente per entrambe le squadre e una preparazione atletica adeguata per essere sempre il più vicino possibile all’azione e lucidi nelle valutazioni da effettuare”.
A conclusione del momento in aula, Orsato ha voluto chiudere così: “"Impegnatevi sempre. Il sacrificio deve essere costante. Non posso dire che tutti diventeranno grandi arbitri, ma ognuno di voi si deve convincere di poterlo diventare."
Inutile dire che i consigli lasciati andranno profondamente ad incidere sugli associati, specialmente sui più giovani.
Orsato ha poi ricevuto il saluto del Presidente Regionale Alessandro Pizzi che è intervenuto all’importante serata. Il Presidente di Sezione Cristian Brasi come ringraziamento della disponibilità e della visita alla Sezione ha donato una maglietta con la firma di tutti gli associati. Non sono mancati gli applausi, ovviamente, e le tante richieste di fotografie.

Nelle fotografie: alcuni momenti della seduta di allenamento e della lezione tecnica, con il Presidente Brasi che omaggia Orsato di una maglia autografata dagli associati seregnesi.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente