Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La visita di Filippo Valeriani

Cristiano Carriero - 12/05/2017, 12:18

Sezione di Jesi
Giovedì 20 Aprile, la sezione di Jesi ha avuto il piacere di ospitare Filippo Valeriani di Ravenna assistente che da due stagioni milita in CAN A. Filippo si è presentato subito con molta umiltà, nel pomeriggio ha guidato l'allenamento dei ragazzi dopo di che ha tenuto la consueta riunione tecnica.
Dopo una breve introduzione nella quale abbiamo ripercorso le tappe della sua carriera da assistente, iniziata nei campi regionali e arrivata fino alla Serie A; La riunione si è incentrata sul ruolo dell'assistente arbitrale, concentrando l'attenzione su tre componenti fondamentali, allineamento, concentrazione e coraggio, elementi senza i quali il rischio di errore si amplifica. Filippo si è soffermato sul fuorigioco, che certamente è l'elemento che più grava sulla concentrazione dell’assistente.
Attraverso alcuni filmati ci siamo focalizzati sull'importanza dell'allineamento con il penultimo difendente, fondamentale per la valutazione del fuorigioco, la collaborazione tra assistenti e arbitro e la concentrazione, elemento che anche il presidente Piccioni ha voluto evidenziare come importantissimo per tutti gli arbitri dalle categorie giovanili alla serie A.
Ci siamo poi salutati con tre consigli non tecnici ma emotivi, che Filippo ci ha lasciato e ha rimarcato come fondamentali per migliorarsi: il cuore, vivere ogni partita al massimo e dare tutto ad ogni gara che sia la partita di giovanissimi che sia la finale play-off del campionato regionale; la passione, senza la quale non si farebbe nulla e non staremmo tutti i sabati e le domeniche a correre su un campo; infine, la sofferenza perché il ruolo che ricopriamo richiede anche spirito di sacrificio e saper soffrire senza farsi scoraggiare per una partita andata male, essere in grado di rialzarsi e imparare dai propri errori. La serata si è conclusa come ormai di consueto con il regalo che il presidente Riccardo Piccioni e la Sezione fanno agli ospiti, un pallone firmato da tutti i ragazzi e ovviamente poi tutti a cena insieme a Filippo Valeriani.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente