Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il raduno di fine stagione

Giorgio Ermanno Minafra - 29/05/2017, 10:17

CRA Lazio
Il raduno Play-off e Play-out della stagione sportiva 2016/2017 è stato suddiviso in 2 incontri: parte tecnica e parte atletica. I 28 tra i migliori Arbitri ed Assistenti della Regione si sono riuniti all'Hotel Enea di Aprilia (LT) per prepararsi alle ultime gare della stagione: quelle più importanti e decisive del campionato. Con loro presenti anche i migliori osservatori della Regione, al cospetto del'intera Commissione Regionale, che ha dato poi il benvenuto anche agli arbitri top-class del futsal.
Il Presidente Luca Palanca ha aperto l'incontro con un discorso ricco di gratitudine per come il gruppo di Arbitri ha condotto la stagione, ma sempre con umiltà, perchè ha ricordato di tenere alta l'attenzione sulle ultime partite di Play-off, Play-out e le finali in cui le squadre che si affrontano mettono a frutto i sacrifici di un'intera stagione. Focus generale quindi circa la gestione della fase finale dei campionati dove diventa fondamentale la personalità, superando le pressioni interne ed esterne per ricevere l'accettazione del proprio operato, senza escludere altri aspetti rilevanti ovvero il quadro tecnico, disciplinare ed atletico. Sono necessari, quindi, il controllo e la stabilità emotiva, un’adeguata autostima, rapidità di valutazione e prontezza di decisione, accompagnati da un grande senso di responsabilità.
La visione e l'analisi di alcuni video con il Componente del Settore Tecnico Giorgio Fortunati hanno sottolineato l'importanza della gestione di alcune gare delicate in cui le squadre scendono in campo per giocarsi il tutto per tutto. E proprio per rimanere in tema di gare decisive, dopo i quiz tecnici, è stata annunciata dal Vice-Presidente Riccardo Tozzi le terne che avrebbero diretto le finali di Coppa Regionale. La riunione è proseguita con la comunicazione delle altre designazioni e con la lettura delle regole della competizione che determinano la squadra vincente in queste partite molto delicate.
A seguire doppio avvincente colloquio ed intervento formativo con l'arbitro CAN B Valerio Marini di Roma 1, gratificato dall'esordio in Serie A qualche giorno prima, e dal Componente Nazionale Umberto Carbonari, sempre vicinissimo al movimento arbitrale del Lazio. Se il primo era ancora emozionato per l'ultima sua direzione ma catapultato a migliorarsi ancora di più per l'evento successivo, Carbonari ha sottolineato la professionalità dei fischietti laziali, ma anche il loro spirito associativo: «Dovete avere la consapevolezza di essere tra i migliori – ha subito affermato – e dovete credere in voi stessi e dare il meglio, sono certo che un domani questo lavoro di squadra, questo fare spogliatoio ora in Regione, darà i suoi frutti e potete esserne certi che questa Commissione vi seguirà sempre».
Venerdì successivo di nuovo ritrovo per le prove atletiche per gli arbitri del calcio a 11 e del calcio a 5 a Villanova di Guidonia. Qui, con il supporto dei ragazzi del polo di Tivoli e del preparatore regionale Antonio Santoro si sono svolti i test consueti: 40 metri e yo-yo per gli arbitri, ariet per il gruppo del futsal, agility e 5x30 per gli assistenti. Occhi puntati su ciascun gruppo da parte del Presidente Palanca, del componente e designatore degli assistenti Galliano e il componente del calcio a 5 Lombardi. Soddisfazione per il responso atletico, pronti quindi ad affrontare tutte le gare più importanti della stagione.

Foto:
Nella copertina la Commissione Regionale al completo che sprona i ragazzi. Nella gallery, in ordine, gli arbitri del calcio a 11, gli assistenti, gli osservatori con i componenti Mascherano e Bellosono, la platea durante i lavori tecnici, l’intervento del Componente Carbonari, gli arbitri del futsal, i test atletici a Villanova di Guidonia sotto gli occhi del Presidente Palanca.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente