Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La visita di Stefano Archiną

Simone Petracca - 06/06/2017, 18:06

Sezione di Lecce
Nella cornice della sala riunioni della Sezione salentina, gremita in ogni ordine di posto, si č svolta l'ultima plenaria della stagione sportiva. Relatore d'eccezione, il componente del Comitato Nazionale Stefano Archiną, ospite fortemente voluto dal Presidente Prato e da tutto il Consiglio Direttivo. Presente all'appuntamento anche il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Puglia Giacomo Sassanelli, accompagnato dal suo Vice Giuseppe Piazzolla, dal Segretario Gino Curzi e dal componente leccese Antonio Petracca.
A fare gli onori di casa, come di consueto, il Presidente Paolo Prato, che ha introdotto l'ospite ricordando alla platea quanto sia importante il collegamento tra la base ed il vertice della nostra Associazione e come le Sezioni siano messe in condizioni di poter lavorare al meglio, grazie al minuzioso e capillare lavoro del Comitato Nazionale. Stesso filo conduttore ha seguito Sassanelli, il quale ha ricordato ai giovani arbitri che l'AIA č una Associazione in continua evoluzione, grazie al lavoro costante, fatto con estrema dedizione, di tutto il Comitato Nazionale.
La parola č poi passata ad Archiną, che durante il suo intervento ha voluto porre l'accento sul ruolo centrale della Sezione, come punto di incontro e di formazione, non solo arbitrale. Proseguendo con il discorso, ha poi ricordato ai presenti che č proprio dalla base che deve arrivare lo stimolo al cambiamento dell'Associazione, per puntare a diventare ancor di pił un punto di riferimento per l'intero sistema calcistico italiano e non. Il Comitato Nazionale, in questo senso, si pone come una sorta di rappresentante della base, portavoce di tutti gli associati che animano quotidianamente le Sezioni e che ogni domenica vestono la divisa incarnando al meglio i veri valori che animano la nostra Associazione: passione e sacrificio. Un discorso pregno di amore verso l’Associazione, parole da cui si denota la passione del componente e la sua voglia di essere al servizio di tutti, dai pił giovani ai meno giovani, la capacitą di essere vicino alle esigenze della base.
La serata si č poi conclusa con il cerimoniale della consegna dei premi agli associati regionali e provinciali maggiormente distintisi nel corso della stagione sportiva: Angelo Tomasi (arbitro regionale), Piergiorgio Battista (assistente regionale), Antonio Malorgio (osservatore arbitrale provinciale), Pierpaolo Marra (osservatore arbitrale regionale), Antonio Petracca (dirigente arbitrale) e Francesco Bovino (arbitro provinciale). Ultimo premio, quello destinato ad un decano del Comitato Regionale Arbitri Puglia, il segretario Gino Curzi, che ha contribuito nel corso degli anni alla crescita dei giovani arbitri pugliesi, mettendo al servizio di tutti la sua grande professionalitą e competenza.
La riunione ha sicuramente portato una ventata di novitą tra gli associati leccesi, i quali sono ancora pił fortemente convinti di appartenere ad una grande Associazione sempre pił vicina alle esigenze della base e pronta al cambiamento per restare al passo dei tempi.

Foto principale: il componente del Comitato Nazionale Stefano Archiną ed il Presidente Paolo Prato
In gallery:
- foto di gruppo per il componente Archiną, Antonio Pagliara, il Presidente Prato ed il Presidente CRA Sassanelli;
- un momento dell’intervento di Archiną;
- tutti i premiati della serata.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente