Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Nicchi: “Festeggiare il piacere di aver diretto un Campionato”

22/06/2017, 08:00

Sezione di Schio
Cosa chiedere di più ad una giornata di festa come quella di domenica 4 giugno scorso?
Una giornata di sorrisi, di premiazioni e di emozioni nel ripercorrere la Stagione appena conclusa. Così era stata preparata e così è stata davvero, con la ciliegina sulla torta di aver avuto come ospite d’eccezione il Presidente nazionale Marcello Nicchi.
Ad accogliere i quasi 150 ospiti nella bellissima location de “La Villa” di San Quirico di Valdagno il Presidente sezionale Michele Dalla Vecchia che, emozionatissimo al fianco del Presidente Nicchi, non ha esitato a definirsi scherzosamente durante il suo discorso di benvenuto come “un povero parroco di campagna con il Papa in visita alla sua parrocchia”.
Numerosissimi gli ospiti in rappresentanza dell’AIA: oltre al Presidente nazionale accompagnato dalla moglie Rossana non potevano mancare il Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Veneto Dino Tommasi con il Vice-Presidente e associato “di casa” Luca Segna oltre a diversi Componenti ed ospiti provenienti da altre Sezioni del Veneto.
La festa è stata magistralmente condotta da Anna De Toni che ha saputo dirigere in modo perfetto i tanti momenti del programma di giornata e che a nome di tutta la Sezione ha voluto tributare il ringraziamento più sentito per tutto quanto sta facendo in questo suo primo anno da Presidente a Michele Dalla Vecchia che “con entusiasmo, disponibilità, gentilezza e passione sta guidando una Sezione che conta sempre di più su di lui”.
Unico grande assente, più che giustificato, Daniele Orsato, impegnato in Corea del Sud per la Coppa del Mondo FIFA Under 20 proprio nell’anno del suo 25° anniversario nell’AIA. Collegato dall’altra parte del mondo e apparso sullo schermo in sala, grandissima è stata la gioia e l’ammirazione di tutti nel sentirlo così emozionato e vicino alla sua Sezione anche se fisicamente lontano: anche se solo virtualmente e per tramite della moglie Laura e dei due figli, è stato consegnato a Daniele Orsato il premio previsto per il 25° anno di AIA.
Dopo questo emozionante ‘fuori programma’ e le doverose presentazioni degli ospiti la festa è entrata nel vivo con il pranzo e, a seguire, con le attesissime premiazioni degli associati che si sono maggiormente distinti nel corso nell’ultima stagione sportiva.
Per festeggiare un 50° anno di appartenenza all'Associazione è stato infine tributato l’applauso più caloroso ad uno dei 7 padri fondatori della Sezione, Vasco Peruzzo.
La cerimonia è stata scandita dagli interventi delle personalità presenti a partire naturalmente dal Presidente Nicchi che, incoraggiando soprattutto i più giovani, ha rivolto loro un bellissimo messaggio: “Non siete soli e non sarete mai soli. Il futuro è vostro e ve lo meritate!”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente