Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Svolti i raduni di Eccellenza, Promozione e Prima categoria

Arturo D'Orsogna - 17/09/2017, 09:00

CRA Abruzzo
È iniziata ufficialmente la stagione sportiva 2017/2018 dell’AIA Abruzzo con i due Raduni precampionato riservati al calcio ad 11 tenutisi a L’Aquila e Roccaraso.
Arbitri ed assistenti di Eccellenza e Promozione sono stati convocati ufficialmente a L’Aquila, gli scorsi 1 e 2 settembre, dal Presidente Angelo Giancola e dal suo Comitato, dopo lo stage estivo tenutosi a Rovere, per una due giorni a cui avevano preso parte anche gli osservatori.
Un nuovo format ha coinvolto i partecipanti perché, a differenza dalle passate stagioni, i due giorni sono stati dedicati unicamente alla formazione tecnica, visto che nei giorni precedenti arbitri ed assistenti divisi per gruppi avevano sostenuto le prove atletiche presso i campi sportivi di Lanciano e L’Aquila.
Il primo giorno, dedicato unicamente agli arbitri, ha visto protagonisti i due Componenti del Settore Tecnico Leonardo Perdonò di Foggia ed Enrico Preziosi di Foligno, i quali hanno dato vita ad una lezione sulla Circolare n. 1, alla quale ha fatto seguito l’effettuazione dei quiz tecnici.
Il secondo giorno è stato caratterizzato dapprima dal lavoro congiunto in aula con i Componenti del Settore Tecnico, e poi in aule separate dove gli assistenti e gli osservatori hanno assistito alla spiegazione della Circolare n. 1, sempre da parte di Perdonò e Preziosi, e poi sono stati sottoposti ai quiz tecnici, mentre gli arbitri in un’altra aula hanno ricevuto dalla Commissione le disposizioni valevoli in questa Stagione Sportiva.
Prima di pranzo il Presidente Giancola, con il Comitato regionale, ha accolto il Componente del Comitato Nazionale Maurizio Gialluisi davanti ad un’aula con ben 130 presenti, ai quali si erano uniti in precedenza illustri ospiti quali il Presidente del Comitato Regionale LND dell’Abruzzo Daniele Ortolano, il suo Vice Concenzio Memmo, il Giudice Sportivo regionale Roberto Ragone, il Responsabile della CAN Beach Soccer Marcello Caruso ed il Componente CAI Renato Buda.
Ad accogliere gli ospiti dopo, il saluto del Presidente Giancola, anche quello degli arbitri, degli assistenti e degli osservatori nazionali abruzzesi, Aleandro Di Paolo, Ermanno Feliciani, Francesca Di Monte, Gilberto Gregoris, Alberto Colonna, Valerio Pezzopane, Andrea Di Rocco e Andrea Sisino, presenti in rappresentanza dei colleghi di ciascuna categoria nazionale (tutte) ai quali Giancola ha dato seguito leggendo i numerosi messaggi pervenuti a lui ma indirizzati a tutta l’AIA Abruzzo, con i quali i colleghi nazionali non intervenuti hanno augurato un buon campionato a tutti i presenti, sintomo dell’unità che contraddistingue la classe arbitrale abruzzese.
A Roccaraso invece, il 9 settembre, si è svolto il raduno dedicato agli arbitri più giovani di Prima categoria, ospiti della Base Logistico Addestrativa dell’Esercito Italiano.
Svolti i test atletici presso il "Centro Federale Territoriale" della FIGC, ovvero lo stadio Patini di Castel di Sangro, i ragazzi hanno ricevuto la gradita visita del sindaco Angelo Caruso, il quale si è detto soddisfatto e orgoglioso di poter mettere a disposizione dell’AIA le strutture sportive e recettive cittadine.
Una volta arrivati presso la Base Logistico Addestrativa dell’Esercito Italiano il gruppo è stato accolto dal tenente colonnello Alessandro Pantaleo, comandante della base, e dal suo vice, il maggiore D’Angelo.
Dopo i saluti di rito subito la Circolare N.1, che ha avuto relatore il responsabile del Progetto Talent & Mentor Abruzzese D'Alonzo con un'ora e mezza di lezione dove sono state spiegate le innovazioni e precisazioni regolamentari. A seguire i quiz, dopodiché tutti a pranzo.
Nel pomeriggio, alla presenza dell’arbitro di Lega PRO Daniele De Remigis di Teramo, i Componenti hanno avuto spazio per trattare argomenti quali segreteria, rapporto di gara, codice etico. Dopo un break nuova parte tecnica con la visione e i commenti di filmati preparati e inviati dal Settore Tecnico e disposizioni tecniche a cura del Componente Angelo Pasqua.
A chiusura della giornata, dopo le disposizioni comportamentali del Presidente Giancola, altra gradita visita istituzionale, quella del sindaco di Roccaraso Francesco Di Donato. «Vicinanza, rispetto e sostegno», queste le parole che quest’ultimo ha utilizzato per ringraziare gli arbitri, impegnati in un ruolo davvero molto difficile.
In occasione del raduno è stata presentata ufficialmente la maglia con il nuovo logo dell’AIA Abruzzo, con i quali sono stati omaggiati gli ospiti intervenuti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente