Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunione con tutti i Referenti Atletici della regione

Filippo Faggian - 20/09/2017, 08:00

CRA Veneto
L’importanza della preparazione atletica è da anni un elemento fondamentale in una prestazione arbitrale. Per questo motivo, a pochi giorni dall’inizio della Stagione Regionale, si sono incontrati a Curtarolo (PD) tutti i Referenti Atletici Sezionali con i rispettivi Collaboratori per un pomeriggio di formazione e confronto. Ad accoglierli, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Veneto Dino Tommasi che, dopo aver ringraziato i presenti per la disponibilità e l’impegno costantemente assicurato, ha sottolineato l’importanza della figura del Referente Atletico.
Nella giornata dedicata ai Test Atletici, il Presidente Tommasi ha evidenziato che “una condizione atletica ottimale è alla base di una prestazione arbitrale lucida e precisa”.
Una riunione fortemente voluta dal Referente Regionale per la Preparazione Atletica Gregorio Mason e dal Componente del CRA Veneto Gianni Bizzotto. “Il Test è lo specchio dell’impegno profuso in fase preparatoria nel periodo estivo, ma non dobbiamo dimenticarci che la condizione atletica si evidenzia con almeno anni di lavoro sostenuto con metodo e con sistemi studiati” ha detto Bizzotto.
Controllo capillare dei Poli sezionali, utilizzo di metodologie di allenamento all’avanguardia e stimolo costante: questi i temi trattati con Mason, che ha riportato le linee guida ricevute a Roma in occasione del recente incontro del Settore Tecnico con tutti i Referenti Atletici regionali: nel corso della Stagione verranno definite più sedute dedicate ai test e allenamenti specifici.
Particolare attenzione al ruolo che il Referente Sezionale: “E’ importante creare aggregazione per rendere meno faticoso l’allenamento – ha detto Gregorio Mason – Con allenamenti intersezionali e con incontri specifici curati dai preparatori regionali dobbiamo puntare al miglioramento del collettivo”. Analizzate dunque statistiche e dati raccolti negli ultimi mesi: l’obiettivo stagionale è di incrementare le presenze ai Poli al fine di garantire prestazioni migliori sul terreno di giuoco. Ecco che sono stati presentati specifici esercizi con particolare attenzione alle esigenze atletiche suddivise per ruolo con diversificazioni di allenamenti per arbitri di Calcio a 11, arbitri di Futsal e assistenti. “Ogni ruolo ha le sue specificità – ha detto Mason – Che vanno comprese, studiate ed allenate”.
Fortemente volute dal Presidente Regionale Dino Tommasi e dallo stesso Mason, sono state introdotte nuove metodologie all’avanguardia per monitorare al meglio le prestazioni: per la prima volta i test sono stati sostenuti con l’ausilio delle nuove fotocellule e nel corso della Stagione verranno utilizzati anche i cardiofrequenzimetri per avere feedback puntuali da analizzare.
A pochi giorni dall’inizio delle competizioni regionali, soddisfatto il Presidente Regionale Dino Tommasi che ha ringraziato i presenti e li ha stimolati a continuare la strada tracciata da anni di esperienza: “Il vostro ruolo contribuisce a facilitare il lavoro dei selezionatori, continuate ad impegnarvi e a motivare gli arbitri delle vostre Sezioni”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente