Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Fischio d’inizio per l’organico futsal

Alessio Ferranti - 20/09/2017, 19:00

CRA Umbria
Ha coinciso con il giorno 4 settembre l’avvio ufficiale della stagione per l’organico degli arbitri ed osservatori futsal, convocati per il primo raduno dal Presidente del Comitato Regionale Arbitri dell’Umbria Luca Fiorucci unitamente al neo-responsabile Luca Marconi, il quale porterà un grosso bagaglio di esperienza dopo il percorso dirigenziale maturato nella CAN 5. Particolare attenzione sarà dedicata quest’anno al futsal: Marconi infatti, che si occuperà più da vicino degli arbitri, sarà affiancato da Giovanni Muratore, destinato gli osservatori. L'inizio del raduno ha visto svolgersi visite mediche e test atletici in mattinata, per poi lasciare spazio alla parte tecnica in aula. Il Presidente Fiorucci ha aperto i lavori presentando la squadra e dicendosi soddisfatto per l'impegno profuso nelle prove atletiche, sostanzialmente positive per l'intero organico. I test tecnici sono stati curati invece da Roberto Fichera del Settore Tecnico Arbitrale. Marconi ha poi illustrato le disposizioni per la stagione ormai alle porte. Presente anche il Mentor regionale del Calcio a 5 Marino Pompili, riconfermato nel suo ruolo al Settore Tecnico, e alcuni ragazzi provenienti dagli Organi Tecnici Sezionali ma selezionati quali talent di Calcio a 5, quindi fortemente voluti da Fiorucci allo stage regionale. Si è cercato di affinare la preparazione degli arbitri relativamente all'approccio alla gara, che inizia fin dall'arrivo della designazione: impartite direttive comportamentali da cui non si prescinde, oltre alla ovvia necessità di conoscenze tecnico-regolamentari. “Siamo convinti delle qualità di questo gruppo, che spero ci dia grosse soddisfazioni per il futuro” spiega Fiorucci prima di aprire la parte dedicata alla riunione congiunta fra arbitri ed osservatori e la match-analysis del pomeriggio tramite video didattici, alcuni dei quali impiegati anche nei raduni nazionali CAN 5 e dunque di notevole impatto per i fischietti di calcio a 5 umbri. Uno stage impostato soprattutto sulla tecnica, che ha fornito importanti strumenti di lavoro per i presenti, ora pronti a scendere in campo con entusiasmo ma anche tanta professionalità.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente