Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Giove e Sassanelli tra gli ospiti del raduno precampionato

Mimmo Savino - 27/09/2017, 09:00

Sezione di Bari
Si è svolto tra gli scorsi 22 e 23 settembre, il consueto raduno degli arbitri dell'Organo Tecnico Sezionale della Sezione di Bari, guidata dal Presidente Nicola Favia.
Dopo il benvenuto a tutti gli associati sezionali, Favia ha mostrato il programma della due giorni e ha ricordato le regole da seguire dentro e fuori dal campo. Poi ha mostrato un video di Stefano Farina che sottolineava "l'importanza di essere Arbitri", soprattutto per i ragazzi di 15 e 16 anni.
Dopo aver presentato lo staff dirigenziale, il Presidente ha ceduto la parola a Carlo Palumbo (Responsabile della preparazione atletica OTS), che ha fatto il resoconto dei test atletici e ha parlato del ruolo fondamentale dell'allenamento per tutti gli arbitri.
In seguito il Vice Presidente Pierfranco Racanelli ha presentato una relazione sui dati relativi agli organici e alle visionature della stagione scorsa, nonché sui passaggi al Comitato Regionale, prima di mostrare un video motivazionale sull'importanza di vivere la vita a pieno e coltivare i propri sogni, andando oltre qualsiasi ostacolo. Infine ha illustrato cosa e come un osservatore arbitrale valuta le prestazioni degli arbitri.
Subito dopo è toccato a Luca Capriuolo, Gigi Carella e Dario Gregorio, responsabili del Gruppo B (gli associati OTS baresi sono suddivisi in due raggruppamenti per facilitare la formazione tecnica), dare indicazioni riguardanti prevenzione e gestione disciplinare tramite una serie di filmati.
E' intervenuto anche il gradito ospite Lello Giove, Componente CAI, che dopo aver portato i saluti del Responsabile della Commissione Andrea Gervasoni ha parlato della professionalità che devono avere i direttori di gara quando scendono in campo e del fatto che gli arbitri CAI pugliesi sono ben preparati dal punto di vista mentale, grazie all'esperienza maturata nei campionati regionali. Il Presidente Favia ha omaggiato Giove con la maglia ufficiale del raduno della Sezione di Bari 2017/18.
A seguire il Vice Presidente Beppe De Pinto ha descritto le linee guida della Circolare n.1, Stagione 2017/18, mentre dopo cena Riccardo Panarese e Claudio Panettella hanno suddiviso i presenti in gruppi di lavoro, per analizzare episodi particolari di gioco.
Nella mattinata del sabato, subito dopo i quiz tecnici, Panarese e Panettella hanno concluso il lavoro delle serate, commentando gli esiti della video-analisi. Nel corso della mattinata sono intervenuti anche Michele Sirago, Mimmo Cataldo, Franco Fino, Giovanni Lasorsa e l'internazionale di Beach soccer Saverio Bottalico.
Il raduno è stato chiuso con i saluti del Presidente del Comitato Regionale Puglia, Giacomo Sassanelli, e con i ringraziamenti a tutti gli intervenuti da parte del Presidente Nicola Favia a tutto lo staff per l'ottima organizzazione della due giorni e con le ultime raccomandazioni in vista della stagione sportiva 2017/18 appena iniziata, con la promessa di metterci come sempre il massimo impegno per far emergere e migliorare i talenti nel mondo arbitrale: «Alla fine di questa due giorni possiamo dire che siamo pronti ai nastri di partenza. Il raduno, al pari di ogni altra categoria – ha proseguito Favia - serve a fare il punto sulla situazione tecnica di ciascuno, ma ancora di più a cementare i rapporti umani, a fare squadra, a condividere persino i propri difetti. Ripartiamo di slancio, avendo cura, noi per primi, di alimentare il rampante entusiasmo di tutti questi ragazzi».

In copertina, il Presidente Favia parla agli arbitri
In gallery
- gli arbitri alla presa con un lavoro di gruppo
- il Componente CAI Lello Giove parla alla platea
- la platea segue attentamente lo svolgimento dei lavori;
- il Presidente sezionale Favia con il Presidente CRA Giacomo Sassanelli
- l'intervento di Sassanelli
- il Componente regionale La Sorsa, durante il suo intervento
- una foto di gruppo

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente