Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduni condivisi per parlare la stessa lingua

Filippo Faggian - 28/09/2017, 08:00

CRA Veneto
Finalizzati alla omogeneizzazione e alla condivisione, si sono tenuti a Settembre svariati incontri tecnici e dispositivi: il Comitato Regionale Arbitri del Veneto ha infatti voluto incontrare i responsabili sezionali di varie attività per concertare una strategia comune e coesa nella gestione tecnica, comportamentale e amministrativa delle 18 Sezioni venete.
“Dobbiamo parlare la stessa lingua” ha detto il Presidente Regionale Dino Tommasi accogliendo gli Organi Tecnici Sezionali: un incontro fortemente voluto dal Comitato Regionale per uniformare le linee guida cercando di trasmettere alle Sezioni le indicazioni fondamentali date anche agli arbitri regionali. “Cercate di trasferire l’aria che si respira a livello regionale anche ai giovani arbitri sezionali promettenti” ha detto Tommasi auspicando una crescita costante e continua del movimento arbitrale anche a livello sezionale. Ecco allora approfondite con i primi formatori le linee guida dell’arbitro regionale: è stato tracciato un profilo tecnico e comportamentale, un vero e proprio “identikit” di ciò che il CRA Veneto si aspetta da un arbitro.
Non solo tecnica arbitrale condivisa, ma anche una condivisione legata al mondo degli osservatori arbitrali: sono stati convocati dal CRA Veneto anche tutti i responsabili sezionali degli osservatori arbitrali per impartire le stesse linee programmatiche comunicate a livello regionale; tutto ciò con lo scopo di innalzare sempre più il livello degli osservatori a livello periferico ed uniformarli ai dettami del Settore Tecnico. “Grazie del vostro puntuale lavoro – ha detto il Presidente Regionale Dino Tommasi – Auspico sempre grande entusiasmo e partecipazione anche da parte di chi ricopre un importante ruolo di formazione”. Sono state toccate tematiche importanti come il voto numerico e il colloquio post gara: momento, quest’ultimo, importantissimo nella crescita arbitrale.
Anche cassieri e revisori sezionali sono stati coinvolti in questo momento di condivisione: la finalità è quella di continuare a lavorare secondo schemi ben precisi fatti di scadenze da rispettare e puntualità da garantire. Nella buona gestione di una Sezione è importante avere, come in questa fattispecie, collaboratori preparati, seri e diligenti: per questo motivo il Presidente Regionale Dino Tommasi ha voluto incontrare i cassieri delle 18 Sezioni del Veneto sottolineando la grande soddisfazione per i risultati ottenuti.
Parlare la stessa lingua non solo sul terreno di gioco, ma anche a livello amministrativo e di gestione delle risorse umane si è da sempre rivelato fondamentale per ottenere buoni risultati: “Fate squadra e continuate a far respirare in Sezione l’aria di grande entusiasmo che si respira al CRA Veneto” queste le parole del Presidente Regionale Dino Tommasi a margine di una serie di incontri importanti e costruttivi in un’ottica di continua condivisione e crescita.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente