Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunione tecnica con Marcello Toscano della CAN 5

Vincenzo Recchiuti - 12/10/2017, 12:30

Sezione di Teramo
Il 6 ottobre, presso la sezione di Teramo, si è tenuta la consueta riunione tecnica. A renderla particolarmente interessante, è stato il relatore assegnato dall’AIA, Marcello Toscano della Sezione di Ercolano, Componente della CAN 5.
Alla presenza di una nutrita platea di associati, il “padrone di casa”, Presidente Giuseppe Di Domenico, ha subito dato il benvenuto ai numerosi accorsi, tra cui il Componente CRA del calcio a 5 Guido Alfonsi della Sezione di L’Aquila, che ha portato i saluti del Presidente CRA Angelo Giancola, e l’associato teramano Mauro D’Antonio, membro del progetto del Settore Tecnico Mentor e Talent per il calcio a 5.
Il Presidente Giuseppe Di Domenico, ha prima ringraziato l’ospite d’onore per la presenza e dopo aver fatto un rapido excursus della brillante carriera arbitrale di Marcello, gli ha subito lasciato la parola.
Marcello ha prima portato il saluto del suo Responsabile di Commissione, Angelo Montesardi, e poi dato inizio ad una riunione intensa e piacevole. Ha presentato la sua squadra, illustrando tutti i Componenti che ne fanno parte, per poi passare all’intera struttura della CAN 5, con i campionati designati e la forza arbitrale a disposizione, grazie anche alla visione di un filmato che riassumeva il recente lavoro svolto nel raduno precampionato a Sportilia.
La riunione è quindi entrata nel vivo, quando l’ospite ha mostrato i filmati tecnici inerenti alcune gare, in particolare del campionato di Serie A. Molti sono stati gli spunti emersi. Dalle molteplici tipologie di falli, in particolare, di come comportarsi in seguito al 5° fallo di squadra, fino all’importanza della collaborazione della squadra arbitrale. Toscano ha mostrato varie situazioni di gioco degli ultimi secondi di gare ricche di episodi, sottolineando che: «Nel calcio a cinque, l’arbitro deve mantenere l’attenzione alta fino all’ultimo decimo di secondo, poiché il tempo di gioco è effettivo, e persino un secondo può incidere sul risultato di una partita».
Ha poi ribadito più volte, come oltre alla conoscenza tecnica, la preparazione atletica sia di fondamentale importanza per i direttori di gara, specie in un contesto sportivo come il calcio a 5, dove gli spazi sono ridotti e il gioco è molto rapido.
Una visione a 360° del mondo della CAN 5 quella fatta da Toscano, che ha saputo trasmettere l’interesse per questo movimento sportivo che sta crescendo giorno dopo giorno, anche a chi non lo vive quotidianamente.
Un grande applauso ha seguito il termine dell’intervento dell’ospite, con il Presidente Giuseppe Di Domenico che ha ringraziato Marcello per l’importante esperienza lasciata alla Sezione di Teramo, avendo dato sicuramente uno stimolo positivo ai giovani arbitri che vogliono avvicinarsi al mondo del calcio a cinque.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente