Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Emidio Morganti incontra gli arbitri veneti

Filippo Faggian - 24/10/2017, 10:00

CRA Veneto
Si è aperto nella mattinata di sabato 14 ottobre 2017 il Raduno regionale organizzato dal Comitato Regionale Arbitri del Veneto e riservato agli arbitri che operano in Prima Categoria: l’appuntamento, come di consueto, è innanzitutto con i test atletici supervisionati dal Referente Atletico regionale Gregorio Mason e dalla sua squadra di collaboratori. “Mettetevi alla prova con costanza e continuità” ha detto Mason ai presenti prima della prova sottolineando l’importanza di curare al meglio la preparazione fisica in settimana. Sotto gli occhi attenti del Presidente regionale Dino Tommasi e dei Componenti del CRA Veneto, i fischietti hanno sostenuto i consueti 40 metri e lo Yo-Yo come da disposizioni del Settore Tecnico.
“Serietà, impegno e consapevolezza: sono queste le caratteristiche che ci aspettiamo mettiate in campo domenica dopo domenica” così il Presidente Dino Tommasi ha accolto in aula a S. Anna Morosina (PD) gli arbitri; spazio quindi ad un approfondimento circa i caratteri che un direttore di gara deve incarnare per riuscire a ricoprire al meglio il proprio ruolo.
Ad impreziosire la giornata di Raduno ha preso parte all'evento Emidio Morganti, Responsabile della CAN B, che con grinta e competenza ha voluto motivare i fischietti veneti approfondendo i tratti caratteriali di un grande arbitro: "Cercate di essere al centro degli eventi senza farvi trasportare passivamente" il suo messaggio al termine di una disamina di altissimo livello.
“Operate in una Categoria ostica – ha sottolineato Tommasi – Viene messo in campo molto agonismo e a voi è richiesto il massimo impegno nella gestione della gara”. Ecco che sono state approfondite tematiche come la gestione dei leader, la soglia tecnica e la coerenza disciplinare: importante essere sempre molto concentrati per leggere al meglio le situazioni della gara.
Interessante e coinvolgente l’analisi di episodi occorsi in gare di Prima Categoria in questi primi mesi della nuova stagione: grazie ai video di alcune partite svoltesi in queste prime giornate di Campionato, gli arbitri si sono potuti confrontare approfondendo varie situazioni come l’individuazione del grave fallo di gioco, il fallo tattico e la gestione delle proteste. “Siate decisi e fermi nel contenere le proteste” ha detto Dino Tommasi suggerendo strumenti pratici ed efficaci per arginare le contestazioni.
Grande approfondimento legato anche allo spostamento sul terreno di giuoco: “Innanzitutto è fondamentale un’ottima preparazione atletica per giungere lucidi fino al fischio finale” ha intimato il Presidente regionale: uno spostamento cosciente, razionale e tatticamente efficace è alla base di decisioni credibili, uniformi e coerenti.
“Mettete in campo passione e siate coraggiosi nel prendere decisioni anche impopolari ma corrette” con queste parole il Presidente regionale ha congedato i presenti al termine di una giornata costruttiva e formativa in cui si sono alternati momenti tecnici da momenti di confronto aperto e volto al miglioramento continuo con un’attenzione verticale a tutte le Categorie venete.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente