Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Una giornata di formazione per gli osservatori arbitrali

Ferdinando Insanguine Mingarro - 31/10/2017, 19:30

CRA Puglia
La formazione delle giovani leve arbitrali pugliese non passa soltanto da attività di raduno e lezioni tecniche in aula, ma anche dai colloqui fine gara intrattenuti con gli osservatori. Ed è proprio per questo che il Comitato Regionale Arbitri della Puglia, presieduto da Giacomo Sassanelli, pone un'attenzione particolare alla preparazione, tecnica ed umana, degli osservatori arbitrali.
In quest'ottica e con questa precipua finalità, dunque, si inserisce il raduno che hanno vissuto tutti gli osservatori regionali lo scorso 21 ottobre tra la Sala Consiliare di Martina Franca ed il campo comunale di Mottola dove dirigenti ed osservatori hanno visionato congiuntamente una gara.
I lavori, coordinati dal Presidente Giacomo Sassanelli e dai Componenti regionali di settore Vito Albanese ed Antonio Petracca, hanno previsto una prima parte di lezione frontale. Ad aprire la girandola di interventi, come di consueto, è stato il Presidente Giacomo Sassanelli che, focalizzando l'attenzione della platea sul ruolo e la missione dell'osservatore arbitrale, ha sottolineato: «Dal vostro lavoro, dalla vostra competenza tecnica ed attenzione, nonché dalla capacità di comunicare nello spogliatoio, gli arbitri possono trarre enormi benefici per la loro formazione».
Non a caso, l'intervento dei Componenti regionali Vito Albanese ed Antonio Petracca ha preso avvio proprio dalla necessità, per gli osservatori, di aprire un canale comunicativo con l'arbitro in sede di colloquio fine gara durante il quale approccio umano, comunicazione verbale e non verbale sono fondamentali per costruire un vincolo empatico con il giovane associato visionato.
Albanese e Petracca, poi, sono scesi nel tecnico illustrando le criticità emerse in seguito alle prime visionature della Stagione che, con attenzione e preparazione, possono essere facilmente superate dagli osservatori.
I Componenti regionali hanno dedicato una parte dei loro rispettivi interventi anche all'enucleazione di linee guida sull'attività di valutazione, nonchè di preparazione alla gara nei giorni e ore precedenti alla stessa.
Ha costituito, per l'evento, una svolta pratica ed altamente formativa, invece, la visionatura congiunta di una gara arbitrata da una terna pugliese presso il Campo Comunale di Mottola. Al termine dell'incontro, ciascun osservatore ha compilato un modulo con schema ispirato a quello previsto per l'OA Day, indicando un voto alla terna, nonché - oltre ad un'accurata argomentazione da riferire alla votazione - i tre punti di forza di ciascun associato visionato seguiti dai tre punti da migliorare. Al termine dei lavori, dirigenti ed osservatori con un rinnovato entusiasmo si sono dati appuntamento al prossimo evento, consci che la crescita del movimento arbitrale pugliese non passa soltanto dalle gambe e la testa di arbitri ed assistenti, ma anche dalla fondamentale attività dei loro formatori.

In copertina, una foto di gruppo.
In gallery:
- il Presidente CRA Giacomo Sassanelli, durante il suo intervento
- nell'ultima foto, da sinistra, il Componente regionale Antonio Petracca, il Presidente CRA Giacomo Sassanelli, il Componente regionale Vito Albanese.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente