Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riccardo Ros arriva in maremma

Stefano Giordano - 02/11/2017, 16:00

Sezione di Grosseto
Lunedì 30 ottobre 2017 si è tenuta presso la sezione di Grosseto una riunione tecnica obbligatoria che ha avuto come ospite l’ arbitro CAN B Riccardo Ros. La presenza del collega Ros rientra nel programma del Comitato Nazionale che mira a far conoscere da vicino a tutti gli associati coloro che rappresentano il fior fiore della nostra Associazione. Quest’anno alla compagine grossetana è stato infatti assegnato Riccardo Ros, un collega della sezione di Pordenone, appartenente all’organico di CAN B. La presentazione dell’ospite è stata breve, ma ricca di particolari interessanti che hanno portato i fischietti maremmani a conoscenza della importante carriera di Ros, promosso a livello nazionale a soli 20 anni e capace di dirigere ad oggi ben 51 partite di Serie B, oltre al debutto in Serie A in “Chievo Verona – Bologna” il 15 maggio della passata stagione sportiva. Non ha tardato a prendere parola il relatore della serata, mettendo subito in chiaro il fatto che egli si senta ancora un arbitro giovane affamato di conoscenza e perfezionamenti, con quella voglia di migliorare che dovrebbe essere tipica di qualsiasi direttore di gara, anche perché, sostiene Ros, “un buon arbitro deve per forza di cose essere un atleta di spessore, un abile conoscitore del regolamento ed una persona dotata di coraggio, equilibrio e determinazione”. L’incontro è proseguito con la visione e l’analisi di alcuni episodi di gare dirette dall’arbitro friulano . Alla fine della riunione Riccardo Ros ha voluto ricordare il suo Maestro Stefano Farina, recentemente scomparso, che per ben 7 anni lo ha seguito prima nell’organico arbitri di CAN PRO e poi in quello di CAN B. Il video celebrativo che l’ospite della serata ha proiettato a visione di tutta alla platea è stato senz’altro il miglior modo di concludere una riunione interessante e generatrice di forti stimoli per scendere in campo ed arbitrare al meglio, perché “per diventare un arbitro di Serie A basta crederci, è molto più l’impegno del talento che può portare chiunque a realizzare il proprio sogno”.

Nella foto di copertina Riccardo Ros durante un momento dell'incontro; in gallery: Ros con il Presidente Alessio Bargagli; alcuni momenti della serata.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente