Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Parte l’avventura degli otto giovani Talent campani

Giovanni Aruta - 03/11/2017, 08:00

CRA Campania
Primo incontro della Stagione Sportiva corrente “Talent & Mentor”, il Progetto promosso dall’UEFA per la formazione degli arbitri in ambito regionale. Lo stage si è svolto lo scorso 30 settembre, in concomitanza con il raduno degli arbitri di Prima Categoria, presso una nota struttura ricettiva di Nola. Presenti entrambi i Mentor, Luigi Signoriello e Gianluca Mertino e gli otto talent: Roberto Coscarelli (Sezione di Salerno), Andrea Savoia (Benevento), Fabrizio Scarola (Napoli), Emanuele Rotondo (Frattamaggiore), Giovanni Matteo (Sala Consilina), Liberato Maione (Ercolano), Gianluca Milito (Nocera Inferiore) e Marco Placido (Ariano Irpino).
Dopo la presentazione di rito dei Talent, Luigi Signoriello ha aperto i lavori, illustrando nei particolari il Progetto, le modalità di lavoro e i suoi obiettivi, rammentando ai ragazzi di comportarsi sempre con professionalità, dall’arrivo della designazione sino alla stesura del referto di gara, anche per ricambiare chi tanta fiducia ha riposto in loro, investendoli in tale iniziativa a carattere europeo, il CRA Campania.
I Mentor hanno quindi illustrato gli aspetti più significativi di una prestazione arbitrale, raccomandando ai Talent: «Dovete essere dei veri atleti, preparati tecnicamente e dotati di personalità».
E’ seguito un momento di confronto, durante il quale gli otto giovani arbitri hanno chiesto vari dettagli sul Progetto, manifestando al contempo grande entusiasmo e tanta contentezza per la convocazione al raduno nazionale “Talent & Mentor”, in programma i prossimi 18 e 19 novembre a Coverciano. «Sarà un’esperienza molto importante per la vostra crescita, cercate di imparare il più possibile», ha chiosato Mertino a fine incontro.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente