Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Allenamento e riunione tecnica con l’arbitro di Serie A Valeri

Martina Curatolo - 20/11/2017, 08:51

Sezione di Caltanisetta
«Una giornata che rimarrà nella storia della nostra Sezione». Ha esordito così il Presidente sezionale Domenico Amico in apertura della riunione tecnica dello scorso 16 novembre, che ha visto la presenza dell'internazionale Paolo Valeri, la cui visita a Caltanissetta è iniziata con una seduta atletica presso lo stadio “Valentino Mazzola” di San Cataldo, insieme a oltre 40 associati. Il maltempo e la copiosa pioggia non ha certo scoraggiato i giovani fischietti nisseni, che non si sono lasciati sfuggire l'occasione di un allenamento con un arbitro che rappresenta l’AIA anche fuori dai confini nazionali.
Dopo una doccia ristoratrice la riunione nei locali sezionali. Salone pieno all'inverosimile per ascoltare l'intervento di Paolo Valeri. Presenti due illustri ospiti: il Generale Riccardo Galletta, Comandante della Legione Carabinieri Sicilia ed ex arbitro della Sezione di Firenze, accompagnato dal Comandante Provinciale, Colonnello Gerardo Petitto. In apertura, il Presidente Amico ha voluto ricordare l’osservatore arbitrale Paolo Serrato della Sezione di Lamezia Terme, recentemente scomparso e che aveva iniziato la sua avventura nell’AIA presso la sezione nissena.
Poi la presentazione dell’ospite affidata, a sorpresa, a due clip inviate dal Presidente Massimo Ubertini, della Sezione di appartenenza di Valeri, Roma 2, e dall'assistente internazionale Giulio Dobosz.
Paolo ha letteralmente fatto lo spelling della parola arbitro evidenziando le qualità che sono alla base di ogni associato: autorevole, rigoroso, bravo, impermeabile, tempestivo, rapido, orgoglioso. Con maestria e grande comunicativa Paolo ha intrattenuto, con l'ausilio di alcuni filmati, per oltre un'ora e mezza gli attentissimi colleghi nisseni. È emersa la passione e la disponibilità di Paolo che al termine non si è sottratto alle domande di alcuni associati oltre all'immancabile rito delle foto.
Il Generale Galletta in un breve intervento ha sottolineato quanto l'attività arbitrale somigli al lavoro svolto dai carabinieri volto, essenzialmente, al rispetto delle regole evidenziando quanto la pur breve esperienza da arbitro gli sia servita nella vita.
La serata si è conclusa in un locale cittadino che si è riempito, per una sera, di arbitri entusiasti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente