Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il CRA Vittorio Bini in visita nella "sua" Sezione

Luca Cesaretti - 21/11/2017, 09:00

Sezione di Lucca
La serata di martedì 14 novembre sarà da ricordare per il significato affettivo e simbolico che ha rappresentato per la Sezione di Lucca: per la prima volta un Presidente del Comitato Regionale Arbitri, Vittorio Bini, ha visitato in questa veste la Sezione a cui appartiene e della quale in passato è stato Consigliere e Presidente.
In questo clima familiare molte sono state le emozioni percepibili da ambo i lati del “palco”: orgoglio associativo e felicità personale da parte dei colleghi e amici nel vedere Vittorio chiamato a ricoprire un ruolo importante e meritato, gratitudine e genuino imbarazzo da parte di Bini, specie in occasione della “standing ovation” tributatagli dalla sala gremita dagli associati per l’occasione. Dopo gli interventi dei membri CRA che lo hanno accompagnato, Marco Landucci e Ricardo Corti, un emozionato Bini, facendo fede al suo stile genuino e diretto, ha brevemente e ironicamente ringraziato gli amici della sezione per il loro supporto fornito negli anni, per poi ricordare il lavoro svolto dal precedente CRA e descrivere sinteticamente i suoi nuovi attuali collaboratori come forti e motivati. Immediatamente però la sua attenzione si è spostata concretamente sugli aspetti tecnici rivolgendosi ai giovani colleghi. Ha esordito definendo l’arbitraggio come un modo speciale per divenire persone migliori. Per farlo è necessario inizialmente “crederci”, avendo convinzione e sogni che fungano da “molla” per la propria attività. Il proprio percorso, ha proseguito Bini, va però “costruito” attraverso abnegazione e lavoro, specie di tipo atletico e tecnico-regolamentare, aspetti da cui è impossibile prescindere per ottenere risultati in termini arbitrali e così poter “raccogliere” i frutti del proprio impegno. Puntuale è stata la sua disamina successiva, rivolta alla definizione e chiarificazione tecnica di situazione di gioco fallose (DOGSO, SPA, GFG, simulazione ecc.), necessaria anche alla luce delle ultime modifiche al Regolamento e suffragata dall’analisi dei video esplicativi. La piacevole serata tra amici, prima che tra colleghi, ricca di forti emozioni personali e contenuti tecnici, è terminata con la consegna di alcuni piccoli doni agli invitati da parte del Presidente Antonio Ruffo a nome del Consiglio Direttivo e dell’intera Sezione di Lucca.

In anteprima: il Presidente Ruffo con il CRA Bini e i componenti Landucci e Corti. In gallery: l’omaggio della Sezione di Lucca al Presidente Bini, la platea gremita ed un altro momento della serata.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente