Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Guida visita gli arbitri eugubini

Leonardo Biccheri - 27/11/2017, 15:30

Sezione di Gubbio
Venerdì 10 Novembre l’arbitro alla CAN A Marco Guida è stato ospite d'eccezione della Riunione Tecnica Obbligatoria della Sezione di Gubbio che, per l'occasione, si è tenuta nella Sala Trecentesca di Palazzo Pretorio, gentilmente concessa, insieme al proprio patrocinio, dall'Amministrazione Comunale eugubina. A fare gli onori di casa il Presidente Andrea Pannacci che ha introdotto la serata, scaturita dal sorteggio che ha assegnato l'affermato arbitro oplontino alla Sezione umbra, ospite nazionale per la corrente stagione sportiva. Marco ha intrattenuto gli oltre cento presenti, tra cui il Sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati e l'assessore allo Sport Gabriele Damiani, ripercorrendo la sua attività arbitrale, dagli inizi nelle categorie giovanili fino all'esordio in Serie A. Non è mancata l’analisi tecnica con la visione di alcuni filmati e il conseguente appasionato dibattito che è proseguito per oltre un'ora. All’evento ha preso parte anche una delegazione della Sezione di Terni, guidata dal Presidente Alberto Tatangelo. A margine dell'incontro Guida ha dichiarato che non gli era mai successo di parlare in una prestigiosa location di alto pregio storico-architettonico esprimendo il suo stupore per la tanta bellezza della città che lo ha ospitato. In coda ai lavori il giovane arbitro Alessio Lorenzi, ultimamente lontano dai campi di calcio a causa di gravi problemi fisici dovuti ad un incidente stradale, ha consegnato all’ospite a nome di tutta la Sezione un ricordo in ceramica. A conclusione della serata con un momento conviviale in un ristorante del centro storico ed goliardici tre giri intorno alla fontana che concedono a Marco il diritto di diventare “Matto di Gubbio”.

In copertina: Guida durante la riunione; In gallery: Guida e il Presidente Pannacci; foto di gruppo sulla scalea di Palazzo dei Consoli; Marco Guida riceve un riconoscimento da Lorenzi; l’ospite riceve la patente di "Matto di Gubbio".

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente