Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Violenza sugli arbitri, incontro con D’Amario e Bisbano

Marco Carugno - 04/01/2018, 11:00

Sezione di Sulmona
Si è tenuta venerdì 22 dicembre l’ultima riunione tecnica obbligatoria del 2017 per gli associati sulmonesi. L’evento ha avuto come graditi ospiti il Referente Regionale Affari Legali Andrea D’Amario e il Componente del Comitato Regionale Arbitri Abruzzo, nonché Referente Regionale Osservatorio Violenze, Mirko Bisbano. La riunione, tenutasi presso i locali sezionali sulmonesi, ha fatto registrare la partecipazione della quasi totalità degli arbitri e degli osservatori peligni, unitamente ai nuovi aspiranti arbitri ancora impegnati nel Corso. Ha aperto l’evento il Presidente della Sezione di Sulmona Giulio Di Bartolomeo, che ha ringraziato gli ospiti di giornata per la loro disponibilità e i suoi associati per la risposta di partecipazione. In seguito, a prendere parola è stato il Componente CRA Bisbano, che ha rivolto ai presenti i propri saluti riportando anche quelli immancabili del Presidente CRA Angelo Giancola.
La riunione è entrata nel vivo del suo tema, tanto delicato quanto importante, con le parole del Referente Regionale Affari Legali Andrea D’Amario che, mediante la proiezione di slide, ha illustrato la prassi da seguire in caso di violenza subita. Partendo dal presupposto che ogni direttore di gara, in caso del verificarsi di episodi violenti, deve riportare alle autorità competenti ciò che è realmente accaduto, senza gonfiare un episodio per un semplice desiderio di vendetta o al contrario per paura, D’Amario ha analizzato tutte le varie parti a cui fare affidamento in caso di denuncia. Partendo da un’ottima analisi dell’accaduto nel rapporto di gara, si potrà, dopo successive fasi, agire per vie legali mediante l’aiuto di servizi messi appositamente a disposizione dall’AIA, sempre sensibile e vicina nei confronti dei propri associati.
A seguire sono stati mostrati grafici e statistiche riportanti il numero di casi di violenza verificatisi sui terreni di gioco di ogni regione che negli ultimi anni hanno visto una leggera seppur significante riduzione. I due ospiti hanno tenuto a precisare che il verificarsi di un largo numero di episodi che non hanno nulla a che vedere con il mondo pulito dello sport non deve essere motivo di spavento e di timore, bensì una riunione di questo tipo è di grande importanza per acquisire consapevolezza e informazioni su come agire e su come comportarsi nei confronti dei responsabili.
Il Componente CRA Bisbano e il Referente Regionale Affari Legali D’Amario hanno così concluso una riunione tecnica di alto livello e di vitale importanza, rivolgendo nella parte finale dei propri discorsi un in bocca al lupo per il prosieguo della Stagione Sportiva a tutti gli associati ovidiani.
La serata si è conclusa definitivamente con la tradizionale cena natalizia tenutasi in un noto ristorante cittadino.

In gallery il Presidente Di Bartolomeo presenta i due ospiti D’Amario e Bisbano; arbitri e osservatori peligni presenti in sala; il Referente Affari Legali D’Amario illustra la prassi da seguire in caso di violenza subita

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente