Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

“In campo serve sicurezza”, il messaggio del Settore Tecnico

Luca Marcuzzi - 19/01/2018, 09:00

Sezione di Udine
In occasione dell'ultima riunione, Valentino Menegoz, componente del Modulo Perfezionamento e Valutazione del Settore Tecnico, ha fatto visita alla Sezione Gino Nais di Udine. Valentino è stato componente dell’Organo Tecnico Regionale per diversi anni e sicuramente non è un volto sconosciuto ai presenti in sala.
Prima di lasciare la parola al relatore, il Presidente Enzo Piva ha presentato alla platea i venti nuovi arbitri che sono entrati a far parte della Sezione e che presto inizieranno l’attività, consegnando loro tutto il materiale necessario per esordire. La parola è poi passata al Settore Tecnico per la riunione vera e propria.
Menegoz, col supporto di alcuni video, ha trattato diversi aspetti concernenti alcune novità regolamentari e alcuni pilastri regolamentari che è bene siano solidi: il fallo commesso fuori dal terreno di giuoco, le modifiche alla regola 16, la DOGSO, il comportamento antisportivo, il fallo di mani, il grave fallo di giuoco e la condotta violenta ed infine il fuorigioco. Il relatore ha da subito chiarito che i ragazzi in sala devono immedesimarsi nel direttore di gara. Devono essere arbitri in campo ed in campo si vede e si decide dando certezze. Non c’è spazio e soprattutto non c’è tempo per ponderazioni; ci sono decisioni da prendere con sicurezza per dare credibilità a tutto il contesto calcistico e arbitrale. I video possono quindi essere anche “un gioco”, ma il fine ultimo deve essere quello di rafforzare le conoscenze regolamentari, perché l’arbitro bravo non è quello che amministra le cose che gli capitano, ma è quello in grado di gestire le cose inaspettate.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente