Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Nella grande famiglia dell’AIA entrano 25 giovani studenti

27/01/2018, 14:00

Sezione di Marsala
Venticinque studenti delle scuole superiori, con un’età compresa tra i 15 e i 18 anni, sono entrati a far parte della Sezione di Marsala, che conta oggi 120 associati, dopo aver sostenuto e superato, lo scorso 21 gennaio, gli esami a conclusione del Corso Nazionale.
La Commissione esaminatrice è stata presieduta dal componente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia, Vito Milana, con componenti il Presidente di Sezione Biagio Girlando, Nino Ditta e il segretario Marco Aristodemo.
Il Corso si è tenuto nei mesi di novembre e dicembre, nelle tre tradizionali location: i locali sezionali per i ragazzi di Marsala, il Liceo Scientifico di Mazara del Vallo e l'Istituto Comprensivo “Ferrigno” di Castelvetrano per agevolare i ragazzi provenienti dai comuni vicini ed evitare loro spostamenti. Oltre al Presidente Biagio Girlando, gli istruttori sono stati Salvatore Mangano, Nino Ditta, Antonio Pellegrino, Peppe Pantaleo, e Marco Aristodemo.
Da Castelvetrano provengono Marco Adamo, Marcello Barresi, Samuele Maniscalco, Salvatore Santangelo e Giovanni Titone; da Marsala Alessio Angileri, Vito Angileri, Michele Camagna, Michele Catalano, Giammarco Consiglio, Francesco De Vita, Salvatore Laudicina, Ignazio Mannone, Marco Paladino, Christian Piccione, Federico Pipitone; da Mazara del Vallo Giuseppe Arena, Giuseppe De Filippi, Pietro Di Maria, Francesco Giacalone, Antonino Messina; da Petrosino Vito Bonomo e Antonio Pampalone; infine da Campobello di Mazara Samuel Daino.
"A questi ragazzi va il benvenuto della nostra Associazione - ha commentato il presidente Biagio Girlando - e questo giorno, per chi continuerà nel percorso formativo e umano che la nostra attività offre in campo e nella vita, sarà un giorno indimenticabile; vi accompagneremo in questa nuova avventura, crescerete con noi e quasi senza accorgervene vi ritroverete con un bagaglio di esperienza e di maturità che altri vostri coetanei non avranno; sappiate cogliere questa occasione che vi servirà anche nella vita di tutti i giorni".

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente