Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Antonio Giua e la prestazione dell'arbitro

Michele Ibba - 30/01/2018, 10:00

Sezione di Cagliari
Antonio Giua, arbitro della CAN B della Sezione di Olbia, è stato il relatore della riunione tecnica mensile della Sezione di Cagliari riservata agli associati che operano nella prima categoria, promozione, eccellenza e categorie nazionali. Un’occasione importante di condivisione grazie alla disponibilità di Antonio per gli associati della propria regione. Accolto da una numerosa presenza, Antonio è stato introdotto dal Presidente Luigi Ramo e dall’osservatore CAN A Marta Atzori. La riunione di Antonio è stata un viaggio nella prestazione dell’arbitro, dalla motivazione alla tecnica. È necessario porsi degli obiettivi, intermedi e finali, e lavorare in ottica del loro raggiungimento costruendo il proprio futuro giorno dopo giorno lasciando alle spalle gli episodi negativi. La ricetta è “semplice”: prepararsi alla gara, allenarsi, frequentare la Sezione, condividere e informarsi, elaborare le informazioni. All’interno della gara le difficoltà sono tante, interne ed esterne al terreno di gioco, e per Antonio la gara è una somma di tante “micro-gare che hanno tutte un termine diverso, come un’espulsione, un goal, un episodio importante”. Per questo bisogna essere in grado di adattarsi in poco tempo e riconoscere i cambiamenti. “Non far diventare le cose facili difficili” è un inizio per Antonio, partendo dall’aspetto tecnico, sanzionando i giusti falli con coerenza. L’aspetto comportamentale dev’essere altrettanto impostato con semplicità essendo prima di tutto se stessi, coerenti con la propria personalità, gestendo sino alla fine ogni situazione senza lasciare “nulla di incompiuto”, dai richiami fatti con il peso giusto sino alla sanzione disciplinari. Antonio ha utilizzato per tutta la riunione dei video delle sue gare dimostrando praticamente i concetti esposti; alla fine ha invece voluto analizzare alcuni video proposti dagli arbitri cagliaritani di Eccellenza, CAI e CAN D dando tanti utili consigli. Al termine della riunione il Presidente Ramo ha voluto ringraziare Antonio e gli ha donato un ricordo, la polo di rappresentanza della Sezione, tramite le mani dei due arbitri CAI cagliaritani Enrico Cappai e Carla Ortu.

In copertina: Giua con Ramo. In gallery: Giua durante la riunione; Cappai e Ortu consegnano dono.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente