Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno di metà stagione

04/02/2018, 08:00

Sezione di Cagliari
Venerdì 26 Gennaio si è svolto presso i locali sezionali il raduno di metà stagione per gli arbitri dell’Organo Tecnico Sezionale. I ragazzi e le ragazze che operano nelle categorie Giovanissimi, Allievi e Juniores si sono ritrovati per una intera serata organizzata dall’Organo Tecnico Corrado Pau, il Vice Enrico Cappai e il collaboratore Claudio Pili. Il raduno ha spaziato su varie tematiche, trattate ognuna da relatori diversi con l’ausilio di presentazioni e tanti video. Alle ore 15 sono iniziati i lavori con l’introduzione di Pau sull’andamento e qualche riflessione sulla prima metà della Stagione e il saluto ai nuovi arbitri dell’ultimo corso. A seguire il primo intervento curato da Claudio Pili, collaboratore e arbitro in Promozione, sull’aspetto tattico, spostamento in campo e posizionamento nelle varie riprese di gioco, come calci di punizione o calci di rinvio, con esempi video tratti dalle gare di livello regionale o arbitrate dagli stessi arbitri del S.G.. Gabriele Caggiari, arbitro in Eccellenza, ha curato l’aspetto atletico evidenziando l’importanza della frequenza del polo atletico sezionale. Caggiari ha poi proiettato alcuni spezzoni di gare esemplificativi di scatti, progressioni o movimenti ottimali. A metà serata, prima di un piccolo break, si sono svolti i quiz tecnici per testare il livello di preparazione degli arbitri. La seconda parte del raduno è iniziata con l’intervento di Michele Ibba, arbitro in Eccellenza, che ha curato l’ aspetto tecnico evidenziando i concetti fondamentali; sullo specifico ha parlato di DOGSO “Denying Obvious Goal Scoring Opportunity” con alcuni episodi video dando la possibilità ai presenti di mettersi in gioco ragionando e valutandoli sulla base dei criteri che il regolamento fornisce. In seguito si è parlato dei calci di punizione, in particolare del calcio di punizione indiretto dentro l’area di rigore a favore della squadra attaccante, ponendo l’attenzione sulle criticità. L’ultima parte del raduno, curato dal Vice Responsabile e arbitro nazionale alla CAI Enrico Cappai, ha visto protagonisti i presenti; infatti sono stati divisi in gruppi e dato a ciascuno un argomento del regolamento da esporre. L’obiettivo era mettere alla prova i giovani arbitri sulla gestione del gruppo, sull’organizzazione della presentazione e sull’esprimersi davanti a un pubblico; un momento che ha regalato anche situazioni divertenti grazie ai ragazzi e ragazze tutt’altro che timidi. Terminate le presentazioni una “giuria” composta dai responsabili e dai relatori hanno espresso un voto, dopo un breve confronto, nominando e premiando con alcuni fischietti e taccuini il gruppo “vincitore” che si è distinto per la chiarezza espositiva, conoscenza regolamentare e lavoro di gruppo. Un grande applauso ha sancito così il termine del raduno e l’inizio di un piccolo rinfresco per tutti i presenti.

In copertina: un'immagine della platea. In gallery: la sala prima del raduno; l’organo tecnico Pau durante l’appello e il collaboratore Pili; Caggiare durante il suo intervento; Ibba durante il suo intervento; un gruppo durante la sua presentazione; un gruppo durante la sua presentazione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente