Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Daniele Orsato: “Scommettete in voi stessi”

Filippo Faggian - 03/02/2018, 12:00

CRA Veneto
Tre incontri di alto tasso tecnico quelli tenuti da Daniele Orsato per incontrare gli arbitri veneti: l’iniziativa che ha avuto impulso dallo stesso arbitro internazionale ed appoggiata dal CRA Veneto ha visto protagonisti i fischietti veneti di tutti i livelli e si è svolta nella parte centrale e più entusiasmante dei Campionati. La scaletta ha visto un primo appuntamento a Conegliano (TV) il 15 novembre 2017 per poi proseguire all’inizio del nuovo anno a Legnago (VR) il 9 gennaio 2018 e terminare il 16 gennaio 2018 a S. Giorgio in Bosco (PD).
Grande personalità e capacità tecniche invidiabili: questi gli ingredienti che hanno contraddistinto le tre serate in compagnia di Orsato; un percorso che è stato vissuto dallo stesso arbitro con sincerità, franchezza e schiettezza come in una chiacchierata serena e motivazionale tra colleghi. Appassionanti le testimonianze “di campo” e gli aneddoti che fischietto di Schio ha voluto condividere: dalla sua prima partita alla ribalta internazionale senza dimenticare esperienze e persone vissute lungo il percorso.
“Tutto il Veneto è orgoglioso e lusingato della disponibilità messa in campo da Daniele che è riuscito ad incontrare più di mille arbitri veneti” ha detto il presidente regionale Dino Tommasi sottolineando quanto sia importante essere costantemente stimolati da esempi illustri e da prendere come modello.
"Senza sacrifici non si arriva da nessuna parte" ha ripetuto l'arbitro di Schio "Siete fortunati che avete molti strumenti a disposizione per migliorarvi, dovete rimboccarvi le maniche e darvi da fare ogni giorno con costanza". Passione, impegno e consapevolezza: "Non possiamo permetterci di perdere tempo" ha detto Orsato “Durante la settimana bisogna allenarsi con metodo e in campo dovete far capire chi siete sin dai primi minuti”. Una prestazione arbitrale di livello necessita di coscienza ed equilibrio: con l’esperienza si possono migliorare tratti comportamentali, ma l’impronta e la dedizione si scorgono sin dalle prime gare.
Importante messaggio condiviso con tutti gli arbitri: essere coraggiosi. “Dovete avere il coraggio di credere in voi stessi e scommettere sulle vostre capacità” ha ripetuto Orsato nel corso degli incontri invitando i presenti a scendere in campo carichi, preparati e motivati sempre al massimo. “Daniele è un esempio di forza di volontà e carattere” ha concluso Dino Tommasi stimolando tutti gli intervenuti a fare tesoro degli insegnamenti di un uomo diretto, sincero, preparato e immediato quale l’arbitro di Schio si conferma essere.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente