Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Novità regolamentari, lezione di Verri del Settore Tecnico

Antonio Ciniero - 05/02/2018, 11:25

Sezione di Brindisi
Presso la Sezione "G. Mauro" di Brindisi, lo scorso 24 gennaio si è tenuta una riunione tecnica, che ha avuto come relatore Francesco Verri della Sezione di Lecce, Componente del Settore Tecnico.
Ad aprire la riunione è stato il Presidente di Sezione Pasquale Santoro, il quale ha subito ceduto la parola all'ospite, affermando che “il Settore Tecnico rappresenta un canale di formazione vitale per la nostra Associazione, il cui valore è dato anche dalla presenza di un istruttore di alto livello quale Francesco Verri”.
La riunione, gremita per l'occasione da arbitri e dirigenti locali e nazionali, è stata finalizzata ad approfondire le variazioni regolamentari operate con le Circolari n. 1 e 2 della corrente Stagione Sportiva.
Verri ha dapprima illustrato i video test, per poi occuparsi del DOGSO, le valutazioni sul fallo di mano, nonché le valutazioni sulla giocata e deviazione del fuorigioco. L’ospite, per stimolare dialogo e partecipazione, ha sollecitato più volte i giovani direttori di gara in sala affinché dessero la loro visione dell'innovazione tecnica o dell'episodio.
Alternando la visione di filmati a slide riassuntive, Verri è riuscito a far comprendere a tutti i presenti in sala anche le più sottili differenze e le dinamiche con la previgente nozione di DOGSO, fornendo agli arbitri strumenti tecnici di alto livello che potranno tornare assai utili sin dalla prossima gara.
Durante la visione dei filmati anche l’arbitro brindisino Marco Di Bello, neo internazionale, ha voluto dare le giuste direttive ai giovani arbitri sulle situazioni capitate anche a lui in prima persona nei campi di Serie A, affinché ci si possa preparare all'evento nella maniera più efficace possibile.
Visibilmente soddisfatto, il Presidente di Sezione Pasquale Santoro ha dapprima ringraziato Francesco Verri per la gradita partecipazione nella formazione dei giovani ragazzi, poi ha premiato con una targa Di Bello per la sua recente nomina ad arbitro internazionale.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente