Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduni di metà campionato con la psicologa Eva Iorio

05/02/2018, 18:24

CRA Sicilia
Con gli osservatori regionali, riuniti ad Agrigento il 28 gennaio, si concludono i raduni regionali di metà campionato per arbitri, assistenti e osservatori del calcio a 11 e del calcio a 5. “Sono stati dei giorni intensi per tutti gli associati regionali – ha sottolineato il presidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia, Michele Cavarretta – Una verifica completa sia tecnica, comportamentale, atletica e per la prima volta anche psicologica, per essere pronti e in forma in questa delicata fase dei campionati”.
L’apertura dei lavori è stata affidata a Eva Iorio, psicologa esperta di sport, che, sull’esperienza di una lunga partecipazione ai raduni delle Commissioni Nazionali, si è soffermata sulle competenze psicologiche che un arbitro deve possedere e sull’analisi degli errori che ciascun direttore di gara deve affrontare per poterli eliminare. I ragazzi si sono così confrontati con concetti e termini nuovi come “leadership”, “comunicazione verbale”, “linguaggi paraverbali”, “assertività” e “autoanalisi” che ha coinvolto tutti in un dibattito attento e concentrato. “Sono incontri molto interessanti – ha detto Eva Iorio – dove si lavora sulla comunicazione e tutti impariamo qualcosa; i ragazzi hanno così modo di esaminare e trattare aspetti del loro comportamento in campo, individuando le aree di miglioramento”.
Nel corso dei raduni sono stati analizzati dal Presidente Cavarretta, dal Vicepresidente Armando Salvaggio e dai responsabili delle discipline - Antonino Ignazzitto per il calcio a 5, Orazio Postorino per gli osservatori, Paolo Costa per gli assistenti, Vincenzo Zampardi per la Promozione e Vito Milana per la Prima Categoria - argomenti legati al colloquio di fine gara, alla lettura degli episodi, alla prevenzione, oltre ai quiz tecnici e alla visione dei filmati con il supporto del Responsabile del Modulo Regolamento del Settore Tecnico Vincenzo Meli. “Dedichiamo a tutte le categorie lo stesso impegno e gli stessi spazi - ha continuato Cavarretta - e anche voi dovete mettere sempre grande impegno e passione per raggiungere i risultati che meritate, e soprattutto garantire la regolarità dei campionati, nella costante e uniforme applicazione delle regole”.
Ospiti delle varie sedute sono stati anche alcuni dirigenti di società calcistiche di Eccellenza e Promozione dei campionati siciliani, oltre al Presidente regionale della Lega Nazionale Dilettanti, Santino Lo Presti, che hanno contribuito con il loro apporto ad un positivo e utile dibattito per una crescita comune, ciascuno nei propri ruoli, nel pieno rispetto delle regole e delle competizioni.
Un momento particolarmente emozionante è stata la premiazione dell'osservatore del calcio a 5 Orazio Sortino della sezione di Ragusa, a cui è stata consegnata una targa alla carriera. “Ad Orazio va il nostro caloroso applauso - ha ribadito Cavarretta - perché ancora oggi dopo tanti anni di carriera nel calcio a 11 e nel Futsal, anche ai massimi livelli, continua a dare il suo contributo con la stessa passione e il medesimo entusiasmo di quando è entrato nella nostra Associazione”.
“Il livello professionale delle vostre prestazioni – hanno concluso unanimemente Cavarretta, Salvaggio, Postorino e Ignazzitto – sono nettamente migliorate rispetto ai precedenti raduni, segno che recepite le direttive e analisi che vengono esaminate e verificate in questi incontri; ogni volta miglioriamo di un gradino, e ci avviciniamo sempre ad una piena e completa uniformità”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente