Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Una serata sulle analogie e differenze tra calcio e futsal

Andrea Cultrera - 08/02/2018, 19:00

Sezione di Collegno
Venerdì 26 gennaio presso l’auditorium di viale Radich, a Grugliasco, si è tenuta la prima riunione tecnica del 2018 e la seconda della Stagione dedicata interamente al futsal. Ospiti della serata sono stati il delegato del Comitato Regionale Arbitri di Piemonte-Valle d'Aosta per il calcio a cinque Antonio Mazza, i colleghi del Settore Tecnico Gioacchino Annaloro di Collegno, Mario Renna di Torino e Antonio D’Agostino di Nichelino, rappresentante del progetto Mentor&Talent del CRA.
Dopo l’apertura dei lavori da parte del presidente Bruno Surace con la presentazione degli ospiti, la parola è passata subito agli ospiti Annaloro e Renna che hanno intrattenuto la platea con un’interessantissima riunione avente come tema “Analogie e Differenze tra Calcio e Calcio a 5”.
Dopo un excursus storico della nascita e sviluppo del futsal, nato in un piccolo campo all’aperto ed evolutosi oggi in bellissimi palazzetti nonché dell’evoluzione della squadra degli arbitri, da un singolo arbitro al team composto ad oggi da due arbitri, un cronometrista ed un terzo arbitro, sono stati mostrati dei video, realizzati da Bruno Cicchelli e validati dal settore Tecnico.
Questi hanno messo in evidenzia le peculiarità del calcio a 5: velocità, spettacolo, spazi ristretti, falli cumulativi, tiri liberi, riprese di gioco entro 4 secondi ecc. Video promozionali atti alla diffusione e pubblicizzazione della disciplina dedicata principalmente ai più giovani che vogliono accingersi a questo sport o ai colleghi che per varie vicissitudini non hanno avuto modo di andare avanti con la carriera nel calcio a 11.
Successivamente si è passata alla tecnica, importante compito assegnato a Mario Renna che dopo aver portato i saluti del responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange, ha voluto interagire con la platea, interpellando i più giovani e meno giovani su vari aspetti del regolamento con maggiore cura per la regola 12 e provvedimenti tecnici e disciplinari.
Infine, l’ultimo video è stato esposto da Antonio d’Agostino, mostrando cosa sia il Talent&Mentor Futsal e le immagini dei giovani e promettenti colleghi scelti per il progetto, che ogni anno si riuniscono a Coverciano in quello che rappresenta uno dei templi del calcio, dove si respira un’aria di professionalità e professionismo. Video che voglia essere di buon auspicio peri i nuovi colleghi che vogliono approcciarsi alla disciplina e conclusosi con la definizione di “vincente”: “un vincente è qualcuno che riconosce il suo talento naturale, lavora sui suoi limiti per tramutarli in abilità e usa queste abilità per realizzare i suoi obiettivi”.

Nella fotografia principale il gruppo al termine della riunione. nelle altre foto: Il delegato regionale del C5 Antonio Mazza con il componente del Settore Tecnico Gioacchino Annaloro e il Presidente della Sezione di Collegno Bruno Surace; Il componente del Settore Tecnico Mario Renna interagisce con un'attenta platea di giovani arbitri.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente