Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L'entusiasmo della Commissione Regionale

Andrea Zezza - 13/02/2018, 08:00

Sezione di Ostia Lido
Venerdì scorso la Sezione di Ostia Lido ha ospitato il Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Lazio, Luca Palanca e la sua Commissione nell’ambito della consueta visita annuale del CRA Lazio.
La riunione si è aperta con i complimenti di Pietro Taranto, componente Calcio a 5, all’associato Francesco Pavia, fresco finalista di Final Four di Coppa Lazio femminile. A seguire, la serata è entrata nel vivo con l’intervento del padrone di casa e Vice Presidente Regionale Riccardo Tozzi: “Se dimostriamo di conoscere il regolamento, siamo inattaccabili. Così si accumula credibilità, che ci servirà nel momento dell’errore quando tutti saranno pronti a darci addosso”. Dopo aver sottolineato l’importanza della conoscenza del regolamento, l’attenzione è stata spostata sulla preparazione atletica: “Vedo tanti arbitri bravi, che però non hanno la condizione fisica adatta – ha proseguito Tozzi – tutti voi avete un sogno, per realizzarlo però bisogna comportarsi nel modo adeguato a cominciare da ora; andate al polo di allenamento sezionale, confrontatevi con chi è in categorie più alte della vostra, sacrificate ciò che potrebbe minacciare i vostri sogni”.
Nel corso della serata sono state consegnate le divise ai nuovi arbitri della sezione, freschi di esame dopo il corso il corso tenuto da Giuseppe Segalini. A tutti loro è andato l’augurio della Commissione di affrontare questa nuova avventura con entusiasmo e passione, elementi imprescindibili per vivere al meglio l’associazione.
La parola è stata quindi presa dal Presidente Luca Palanca, il quale ha voluto soffermarsi sugli aspetti comportamentali che un arbitro non può fare a meno di assumere: “È impensabile, al giorno d’oggi, che un arbitro non sia irreprensibile nei comportamenti. Dirigiamo campionati importanti e le luci dei riflettori puntate su di noi aumentano ogni anno: siamo chiamati a rappresentare la nostra associazione con orgoglio a nome di tutti, in primo luogo come uomini e poi come arbitri”. Chiuso l’intervento, il Presidente Palanca ha voluto omaggiare Alessio Angiolari e Dario Di Francesco, arbitri promossi lo scorso luglio in CAN D. La loro testimonianza del nuovo ambiente nazionale è servita da gancio per dimostrare agli arbitri regionali la funzionalità degli insegnamenti impartiti dal CRA. “La partita che ricordo con più piacere, quella che ancora mi fa venire i brividi se ci ripenso – prosegue Palanca – è la finale di Coppa Italia di Eccellenza arbitrata al Flaminio. Vi dico questo perché è ora che state gettando le basi per il vostro futuro, ed è ora che avete la possibilità di togliervi delle soddisfazioni che rimarranno per tutta la vita”.
Nel corso della riunione sono intervenuti i Componenti del CRA Lazio Luigi Galliano, Simone Brotto, Stefano Mattera, Ivan Magnani e Domenico Trombetta. Al termine della riunione, la serata è proseguita con un convivio ai tavoli di un ristorante locale.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente